Apre lunedì la nuova ala del carcere

L'inaugurazione del nuovo piano detentivo allevierà il problema del sovraffollamento, una piaga che ha portato l'Italia ad essere condannata dalla Corte per i Diritti dell'Uomo

All'interno del carcere di Busto (inserita in galleria)

La grande attesa è finita, lunedì il direttore del carcere di Busto Arsizio Orazio Sorrentini aprirà la nuova ala della casa circondariale e i lavori di riammodernamento degli spazi esterni. Dopo due anni di attesa il nuovo piano detentivo, dedicato ai detenuti del trattamento avanzato (quelli che lavorano nella cioccolateria e nella panetteria, ndr). Questo permetterà alla struttura storica di alleggerire il peso, diminuendo il numero di detentuti per cella, e adeguarsi alle richieste della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo che aveva condannato l’Italia per trattamento inumano.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 08 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.