Apre l’X-Park, un posto dove imparare giocando

Dal 2 aprile è inaugurato il nuovo parco scientifico della città, un posto dove il gioco si unisce a scienza e storia

A Malnate apre l'X - Park

Eì stato inaugurato il 2 aprile presso la Villa Braghenti il Parco scientifico di Malnate. Il Parco è costituito da una serie di giochi che coniugano il divertimento all’apprendimento, facendo leva su concetti legati alla scienza, alla fisica, alla storia e tante altre discipline. Questi giochi, unitamente al Museo Realini, vero e proprio orgoglio malnatese, creano un percorso originale e interessante.

Galleria fotografica

A Malnate apre l'X - Park 4 di 11

«Si tratta di un progetto che si inquadra nell’ambito delle progettualità legate alla Città dei Bambini e che ha visto un ruolo attivo dei nostri bambini e ragazzi -spiega il sindaco Samuele Astuti- Infatti, attraverso la progettazione partecipata, sono stati proprio loro a esprimere l’esigenza di un parco nel quale potessero apprendere divertendosi». Sono stati sempre i bambini, organizzati in gruppi di piccole guide, a spiegare a tutti come funziona ogni singolo gioco e l’idea che vi sta dietro. «Tra l’altro le piccole guide sono veramente competenti e molto sciolte -assicura il sindaco- Complimenti a tutti loro».

Il Sindaco Astuti continua: «Desidero ringraziare inoltre l’Associazione Gammar, per il lavoro svolto quotidianamente presso il Museo Realini e per la realizzazione dell’X-Park; la Fondazione della Comunità di Malnate, che attraverso il co-finanziamento, ha permesso la creazione del Parco e il Laboratorio della Città dei Bambini, che ci indica con lungimiranza e grande concretezza, la rotta da seguire come comunità».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 aprile 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

A Malnate apre l'X - Park 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.