Arrestato per ricettazione un protagonista della mala bustocca

E' stato pizzicato mentre alterava il numero di telaio di un furgone rubato a Gerenzano. L'uomo era molto noto negli ambienti criminali bustocchi tra gli anni '80 e '90, coinvolto nell'operazione Wall Street

controlli carabinieri generica

Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Claudio Carminati ci è ricascato, nonostante fosse anche in regime di sorveglianza speciale, dopo oltre 10 anni di carcere per traffico di sostanze stupefacenti e altri reati compiuti negli anni ’80 e ’90.

Questa volta è stato pizzicato dai carabinieri di Fagnano Olona mentre modificava il numero di telaio di un furgone rubato pochi giorni fa ad un 50enne di Gerenzano.

Nella serata di ieri (lunedì) i militari hanno fatto scattare le manette nuovamente intorno ai polsi del 62enne, protagonista della malavita bustocca che venne sradicata con l’operazione Wall Street ai danni dei clan di ‘ndrangheta Flachi e Trovato.

L’uomo è stato sorpreso dai militari operanti all’interno di un autolavaggio, di proprietà della moglie convivente, mentre alterava il numero di telaio ed applicava nuove targhe al furgone rubato a Gerenzano. Le targhe che sono state ritrovate nella disponibilità del pregiudicato risultavano quelle appartenenti ad un analogo autocarro venduto da un 40enne di Azzate a scopo di demolizione.

Il veicolo rubato è stato restituito al proprietario, mentre le targhe sono state sequestrate mentre sono in corso accertamenti anche per provare a verificare a quali finalità doveva servire il mezzo, se per soli scopi commerciali o se per finalità criminali.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 12 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.