Bergamaschi lascia la sanità: va a dirigere l’Università di Milano

L'ex direttore dell'azienda ospedaliera varesina dal 2 di maggio sostituirà il direttore generale Quarta che va in pensione

walter bergamaschi

Walter Bergamaschi lascia la direzione generale dell’assessorato sanità lombarda. Arrivato a Palazzo Lombardia nel 2013 con Formigoni, era stato confermato da Roberto Maroni alla guida di un settore molto delicato e finito sotto i riflettori per numerosi scandali. All’assessorato della sanità spetta l’80% del bilancio regionale, circa 17 miliardi e mezzo di euro.
Nonostante l’opera della magistratura sia continuata ( l’ultimo scandalo che ha coinvolto Fabio Rizzi risale al febbraio scorso), l’ex direttore dell’azienda ospedaliera di Varese non è mai rimasto coinvolto in alcuna inchiesta.

Dal 2 maggio prossimo, Walter Bergamaschi andrà a dirigere l’Università degli Studi di Milano. Sostituirà alla direzione generale Bruno Quarta che va in pensione.

Le dimissioni di Bergamaschi costringeranno il governatore Maroni e rivedere l’assetto dell’assessorato: in questo momento è proprio lui che si è assunto le deleghe. Probabilmente, a breve procederà alla nomina della nuova coppia (assessore e direttore generale) che dovrà proseguire nell’opera di riforma del settore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.