Bici e sapori, ecco la PedalarMangiando

Il 22 maggio domenica in bici, toccando i boschi e le brughiere del Ticino e assaggiando buona cucina

Pedalarmangiando
Cardano al Campo generico

In bici per boschi, brughiera e buoni sapori: è l’idea della PedalarMangiando, la pedalata enogastronomica che coinvolgerà i Comuni della zona del Gallaratese, con un itinerario che punta alle zone verdi del Parco del Ticino.

L’idea è stata lanciata dal Distretto del Commercio Malpensa Sud, che riunisce i Comuni di Cardano al Campo, Samarate, Lonate Pozzolo, Ferno e Vizzola Ticino (quest’ultimo non direttamente coinvolto). «Il Distretto organizza il primo evento comune, che coinvolge 4 dei 5 Comuni: un progetto anche ambizioso» dice Elena Mazzuchelli, assessore alle attività produttive di Cardano al Campo (che ha oggi la regìa del Distretto). Accanto a lei, il sindaco  Angelo Bellora e i colleghi assessori di Lonate (Sabrina Marino), Ferno (Filippo Gesualdi), mentre Samarate era rappresentata da uno dei commercianti aderenti, Emanuele Ielpo. «Il Distretto Malpensa Sud offre il suo primo evento di promozione del territorio, un territorio che ha luoghi molto belli che forse non tutti conoscono» ha aggiunto Marco Introini, vicepresidente di Ascom, affiancato dal direttore Gianfranco Ferrario.

La PedalarMangiando si svolgerà il 22 maggio: un itinerario di 25 km, partenza da Ferno e arrivo a Cardano al Campo, dopo un itinerario che toccherà nell’arco della giornata anche gli altri Comuni coinvolti e in particolare le aree verdi. «Siamo in un territorio che può apparire solo urbanizzato e industrializzato, ma abbiamo veri gioielli storici e naturalistici, come Santa  Maria a Ferno o via Gaggio». E infatti saranno toccate la bella zona di Tornavento affacciata sulla valle del Ticino, la Dogana Austroungarica, il bosco e la brughiera del Gaggio, i boschi verso Cardano.

Ogni partecipante riceverà una card, con una serie di tagliandi per accedere alle prelibatezze enogastronomiche predisposte lungo il percorso dai commercianti aderenti, in corrispondenza delle diverse tappe: alle 9 la colazione in Piazza San Martino a Ferno («dove ci saranno altre iniziative per tutta la giornata» dice il vicesindaco Gesualdi), alle 10.30 la visita alla dogana austroungarica, alle 11.30 i primi piatti all’area Cerello di Lonate Pozzolo, alle 12.30 i secondi in piazza Italia a Samarate, alle 16 il dolce in piazza a Cardano, curato in particolare dalla Gelateria Al Bacio, che proporrà anche un dolce realizzato con il liquore locale, il Tim.

Aderiscono all’iniziativa poi anche altri partner e sponsor, tra cui il centro medico Kinesis,  l’associazione Sportello Amico del Cittadino, i carabinieri in congedo, nuclei di Protezione Civile che garantiranno la sicurezza lungo il percorso, il negozio Cicli Piantanida di Ferno.

L’iscrizione (comprensiva di tagliandi per mangiare) si fa entro il 19 maggio, costa 20 euro per adulti e 10 per ragazzi da 10 a 16 anni, è gratuita per i bambini di età inferiore ai 10 anni. Iscrizioni presso: salumeria Ferrario a Lonate Pozzolo; a Samarate Bar Gelati Portici, Pizzeria Solange e Brogioli sport; a Cardano presso Sportello Amico e Caffè Cortes.

 

 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.