Buone prove dei varesotti al Memorial D’Aloja

A Piediluco i nostri atleti di punta si dimostrano in forma. Accanto a Bertolasi, Micheletti e Frattini brillano anche Bartalesi e Cesarini

nicoletta bartalesi canottaggio

Buone notizie per i migliori esponenti del canottaggio varesino impegnati nel fine settimana sulle acque di Piediluco, sede della manifestazione remiera che apre il calendario internazionale e cioè il Memorial D’Aloja.

Tutti i “big” nostrani impegnati sul bacino umbro lanciano segnali positivi, con buona “distribuzione” tra settore maschile e settore femminile. Prima le donne però, con Sara Bertolasi (Canottieri Lario) che vince sia al sabato sia alla domenica la sua regata in “due senza” insieme ad Alessandra Patelli (Padova).

Doppio successo per Federica Cesarini: l’atleta del Gavirate, che ha remato con il body dell’Italia, si è imposta in entrambe i giorni di finale nel singolo pesi leggeri confermando quanto di buono fatto a livello giovanile.
E poi, parlando di juniores, ha brillato la stellina di Nicoletta Bartalesi, juniores della Canottieri Varese convocata per l’occasione dalla nazionale. Bartelesi al sabato ha chiuso al terzo posto il doppio mentre domenica ha vinto la prova di singolo juniores (nella foto con le due altre atlete sul podio e con il presidente federale Giuseppe Abbagnale)

Anche Pierpaolo Frattini chiude bene il proprio “D’Aloja” a bordo dell’otto azzurro, barca che dovrà conquistarsi la qualificazione olimpica. L’ammiraglia dell’Italia dovrà faticare non poco per un posto ai Giochi, ma intanto ha dato buone sensazioni a Piediluco (vinte entrambe le prove) anche se gli avversari non sono stati quelli del massimo palcoscenico internazionale.

Sempre al maschile chiudiamo con l’atleta probabilmente più importante del momento, per quanto riguarda il Varesotto, e cioè Andrea Micheletti. Il portacolori delle Fiamme Oro ha vinto sabato la prova del doppio leggero insieme a Pietro Ruta e si è ripetuto domenica sul singolo leggero. Ora Micheletti è atteso alla prova di Coppa del Mondo a Varese dove lo scorso anno colse un grande argento.

 

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 04 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.