«Caro sindaco, i migranti sono una risorsa»

Dopo la dura presa di posizione di Andrea Pellicini sull'arrivo di 10 richiedenti asilo a Colmegna, arriva l'affondo de "L'altra Luino": «I cittadini non la pensano come lei»

exodus asilo ronchi profughi
I richiedenti asilo affidati ad Exodus, in forma volontaria, hanno ridipinto recinzioni, panchine e giochi dell'asilo di Ronchi. Lo stesso lavoro sarà svolto nell'asilo del rione Cajello

Dopo la dura presa di posizione di Andrea Pellicini sull’arrivo di 10 richiedenti asilo a Colmegna, pubblichiamo la nota di Enrica Nogara una consigliera de “L’altra Luino”. L’assemblea a cui fa riferimento la consigliera è avvenuta la sera del 20 insieme ai cittadini di Colmegna, mentre, come ha affermato in un’intervista l’assessore Caterina Franzetti, il Comune ha incontrato Caritas e rappresentanti della struttura il mattino dello stesso giorno (nella foto, profughi al lavoro in una struttura in provincia di Varese).

Trovo un po’ banali i commenti del nostro Sindaco sulla decisione dalla Caritas di Como di alloggiare 10 migranti nell’ex Casa Famiglia di Colmegna. Se da una parte posso comprendere il suo disagio a dover affrontare i suoi colleghi di schieramento su un argomento così scottante, non capisco come possa mostrarsi indignato e infastidito da una decisione che poteva benissimo essere intuita: la Casa Famiglia è vuota ormai da anni e a rischio di degrado. Di progetti, di programmi, di proposte di utilizzo da parte di Luino per i luinesi in difficoltà, nemmeno l’ombra.

E quando viene convocata una riunione a Colmegna (riunione avvenuta il 20/04) per affrontare il problema, per informare, coinvolgere, per dare tutte le delucidazioni in merito a questa possibilità di utilizzo, non si fa vedere nessuno in rappresentanza del Comune.

Io invece c’ero (nei ritagli di tempo mi occupo anche di migranti) e ho ascoltato tutti i commenti fatti. Ho sentito anche un paio di obiezioni, ma posso dire di non aver visto tra i presenti tutta l’indignazione palesata dal Sindaco di Luino. Qualcuno ha invece parlato di “opportunità da cogliere”. Perchè no?, si sono detti i Colmegnesi, magari ci aiutano a tenere la frazione pulita….

Non penso che sia necessario dover perdere altro tempo a spiegare che i migranti possono essere e sono una risorsa, da qualunque prospettiva la si veda. Sarebbe ora che la gente si informasse accuratamente prima di sparare banalità.

Forse nessuno gradisce ricordare il viaggio di Papa Francesco a Lesbo, le sue parole e, soprattutto, il suo esempio.

Enrica Nogara
Consigliera Comunale “L’Altra Luino”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.