Castiglioni: “La sicurezza parte dal coinvolgimento dei cittadini”

Consulte di quartiere, controllo di vicinato, tavolo sulla sicurezza e vigili in periferia. La ricetta del candidato sindaco del Centrosinistra per sconfiggere la paura

maria chiara gadda gianluca castiglioni

Hanno parlato la deputata fagnanese Maria Chiara Gadda, il presidente di Aias Stefano Bergamaschi, Paolo Busacca della Uisp Varese, il chirurgo Rosalia Chendi ma anche due giovani democratici come Andrea Cozzi e Massimo Brugnone. Tutti hanno espresso il loro sostegno a Gianluca Castiglioni, candidato sindaco di Busto al Centro, Pd e Verdi che oggi (sabato) ha incontrato i cittadini a Villa Calcaterra.

Tante strette di mano, sorrisi e alcuni punti programmatici sottolineati con forza: «La sicurezza è un punto che vogliamo sottolineare nel nostro programma – ha detto – vogliamo coinvolgere i cittadini impostando un tavolo sulla sicurezza, lanciando il controllo di vicinato e la polizia locale di quartiere». Castiglioni punta molto sui quartieri e sulla voglia dei cittadini che li vivono di poter partecipare e dire la propria: «E’ nostra intenzione instaurare un dialogo costante attraverso delle consulte di zona che possano rappresentare i bisogni di chi vive fuori dal centro».

Il candidato del Centrosinistra ha anche risposto ad una domanda su una questione di attualità che riguarda la salute dei cittadini, da medico è certamente un terreno sul quale si trova a suo agio. In merito alla razionalizzazione degli ospedali di Busto Arsizio e Gallarate, che inizierà dalla chiusura del reparto di neurologia a Busto, commenta: «La razionalizzazione non ci deve spaventare ma va governata con intelligenza e con l’unico obiettivo di non togliere servizi sanitari importanti ai cittadini come gli ambulatori – commenta – in medicina 2, inoltre, ci sono 8 posti letto che si possono aprire spostando il personale che si libera da neurologia in modo anche da alleviare la pressione sul Pronto Soccorso».

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 09 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.