Cavalotti: “Disponibile per il 2017″. Pd e Pit: “Altre priorità”

Il primo cittadino dà la propria disponibilità a ricandidarsi per le elezioni che si svolgeranno tra un anno. La reazione di due dei gruppi che la sostengono

Nuova Giunta a Tradate (inserita in galleria)
Nuova Giunta a Tradate (inserita in galleria)

Nei giorni scorsi il primo cittadino di Tradate, Laura Cavalotti, ha dato la propria disponibilità a ricandidarsi alle prossime elezioni amministrative, con questa dichiarazione: «Fin d’ora, do la mia disponibilità a continuare il mandato anche in futuro. Me lo chiedono i cittadini. La nostra filosofia è stata quella di amministrare con la diligenza del buon padre di famiglia, capaci di mantenere e gestire i servizi nonostante tutte le difficoltà cominciate fin dal nostro insediamento, alcune le conoscevamo altre sono state vere e proprie sorprese».

Di seguito le reazioni di due dei gruppi che la appoggiano in consiglio comunale, Partito Democratico e Partecipare Insieme Tradate, a firma dei capigruppo Aureliano Gherbini e Christian Calabrese: «Abbiamo appreso dalla stampa la disponibilità del Sindaco Cavalotti a ricandidarsi nel 2017. La nostra reazione non può che essere ponderata poiché al momento ci sono altre priorità come l’approvazione del bilancio e la risoluzione di questioni amministrative importanti per i cittadini. Il percorso verso le elezioni è lungo, dovendo difinire la coalizione, il progetto politico e le priorità per il prossimo mandato. L’unica certezza, al momento, è l’alleanza tra PD e la lista civica Partecipare Insieme».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 18 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.