Chitarre e mandolini, ripartono gli incontri musicali

Protagonista del concerto di sabato16 aprile alle ore 18 nella villa Ottolini-Tosi sarà il quartetto "Renzo Pistoletti", la formazione da camera dei Mandolinisti Bustesi

Mandolinisti Bustesi
Mandolinisti Bustesi

Riparte la sesta edizione degli “Incontri Chitarristici e Mandolinistici Bustesi“, rassegna musicale realizzata con il contributo dell’Amministrazione comunale di Busto Arsizio. Questa rassegna, nel corso degli anni, si presenta sempre più come il punto di incontro e di fusione tra due culture, quella chitarristica e mandolinistica, ripristinando il secolare rapporto artistico tra questi due strumenti.

Protagonista del concerto di sabato16 aprile alle ore 18 nella villa Ottolini-Tosi sarà il quartetto “Renzo Pistoletti”, la formazione da camera dei Mandolinisti Bustesi, che proporrà un programma legato al tema del mito e della leggenda che ebbe un certo fascino sul finire dell’ottocento. Il motivo di questo interesse diventò evidente soprattutto dopo la prima esecuzione del “Prélude à l’après-midi d’un faune” di Claude Debussy a Parigi nel 1894 perché segnò l’inizio di una nuova epoca musicale e l’avvento della modernità e dell’impressionismo musicale.

Il programma sarà dunque impostato sugli autori, italiani e stranieri, che con le loro opere per strumenti a plettro e a pizzico hanno sottolineato questo passaggio epocale dal tardo romanticismo al modernismo. Musiche di: Amedeo Amadei, Henry Bert, Dino Berruti, Luigi Bianchi, Vincenzo Billi, Carlo Graziani-Walter, Carlo Munier, Giacomo Sartori.

L’ingresso è libero e gratuito. L’evento è organizzato nell’ambito di BA Primavera con il contributo dell’Amministrazione comunale di Busto Arsizio. Al termine del concerto i Mandolinisti Bustesi offriranno un simpatico aperitivo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.