Chiude il sipario sul Salone, arriva la Varese Design Week

dal 26 aprile al 1 maggio 2016 si terrà infatti la “Varese Design Week”, un evento che coinvolgerà l’intera città di Varese

Varese Design week: la presentazione

Finisce una design week, ma ne comincia subito un’altra: dal 26 aprile al 1 maggio 2016 si terrà infatti la “Varese Design Week”, un evento che coinvolgerà l’intera città di Varese, dando spazio a realtà storiche, culturali, di tendenza e voce ai professionisti del settore, come imprenditori, designer e studiosi, con l’obiettivo di rivitalizzare il tessuto cittadino attraverso percorsi dedicati, incontri ed eventi organizzati.

La manifestazione, prevista non solo subito dopo la settimana del design milanese, ma anche subito prima della grande festa di apertura per le celebrazioni dei 200 anni dall’elevazione di Varese a capoluogo di provincia, porterà in città le maggiori maestrie del made in Varese e non solo, coinvolgendo i settori in un tema molto particolare: “Le neuroscienze per il design” ovvero l’approccio neuroscientifico correlato ai vari meccanismi di progettazione e utilizzo degli oggetti di design.

Particolare attenzione si darà agli aspetti emotivi e multisensoriali di questi processi, proponendo differenti punti di vista e analizzando le varie contaminazioni tra differenti settori favorendo l’intenzione di rendere il design una forma d’arte immediatamente comprensibile.

Varese Design week: la presentazione

Come a Milano, la settimana si svolgerà in diversi punti del centro citta: centro focale dell’evento sarà però un Temporary situato in via Cavour 44 (ingresso da via Dandolo) e allestito con molteplici oggetti di design dislocati secondo un percorso emozionale appositamente studiato per l’occasione.

Oltre al Temporary saranno coinvolte nel circuito cittadino circa 20 location che faranno  da vetrina – spesso non metaforica: tra i punti di riferimento ci sono una cioccolateria in via Broggi e la pescheria di corso Matteotti – a prodotti e installazioni, e ospiteranno differenti incontri tecnici che verranno organizzati durante la settimana e che indagheranno il tema del design, dell’arte e della scienza da un punto di vista tecnico, didattico e informativo.

L’evento è stato pensato e ideato da cinque professionisti, tra cui la giornalista internazionale e direttrice di Living Nicoletta Romano, l’interior designer Silvana Barbato, la giornalista e libera professionista Silvia Giacometti e l’architetto Laura Sangiorgi.

Per “dare il la” a questa manifestazione, che ha un’ambizione che va oltre il contingente, sono state coinvolte delle importanti personalità varesine nel design: tra di esse, l’architetto e designer Giorgio Caporaso, che per primo ha portato il Fuorisalone a Varese nel 2013 e nel 2014, organizzando delle mostre “fuoriporta”, e che per la terza volta tornerà a gettare un ponte nel cuore di Varese con la Milano Design Week e il suo fermento internazionale.

Presidente d’onore della manifestazione sarà invece  Marcello Morandini, personalità illustre del mondo dell’arte nonché fra i più raffinati interpreti del design a livello internazionale e giurato in diversi prestigiosi premi nell’ambito di questa disciplina. Architetto, scultore e designer, le sue opere sono presenti in numerosi Musei in Italia e all’estero. Il Maestro del bianco e nero, nativo di Mantova, da oltre cinquant’anni vive e lavora a Varese ove ricopre la carica di Presidente dell’Associazione dei Liberi Artisti.

Altre figure di spicco che prenderanno parte alla manifestazione saranno: Laura Angius, co- fondatrice della piattaforma di design italiano LOVEThESIGN; Venanzio Arquilla, designer e professore associato per il dipartimento di design del Politecnico di Milano, si occupa di innovazione di design, politiche per il design, design dei servizi, di design per le piccole e medie imprese e le imprese artigiane, making e fabbing; Riccardo Falcinelli, docente di Psicologia della Percezione all’ISIA a Roma e autore di numerosi libri sulle neuroscienze; Silvia Caligaris, creatrice del taccuino “13sedicesimi”; Francesco Lucchese, architetto che inizia la sua carriera ricevendo il 1° premio ADI con un progetto di sedia pieghevole e nel 1985 fonda lo studio Lucchesedesign sviluppando progetti di architettura, interior design e product design in tutto il mondo; Carlo Rampazzi, celebre architetto e designer svizzero; Sarah Robinson, architetto impegnata sul tema delle neuroscienze.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 aprile 2016
Leggi i commenti

Foto

Chiude il sipario sul Salone, arriva la Varese Design Week 3 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.