“Ciao mamma. Hai amato tutti, hai amato enormemente”

Nella basilica di San Vittore si sono svolti i funerali della professoressa Anna Bossi Bonomi. Una cerimonia intensa e commovente

Addio professoressa Bonomi

« Lei sta vivendo il futuro al cospetto di Dio. Nella luce che non tramonta mai».
Non sono bastate le parole del Prevosto di Varese Don Panighetti a contenere la commozione e le lacrime di quanti hanno voluto bene ad Anna Bossi Bonomi. In tanti sono arrivati nella basilica di San Vittore per dare l’ultimo saluto  una donna che ha saputo riempire, fino all’ultimo, le vite di chi la conosceva: « lei era una fiamma – ha ricordato il collega Silvio Raffo che ha citato Emily Dickinson – l’amarezza della sua vita è stata corretta in eleganza e altruismo. Ha affrontato il dramma in una dimensione catartica perché lei non sopportava la piatta inerzia».

Galleria fotografica

I funerali di Anna Bossi Bonomi 4 di 20

Il suo altruismo, le attenzioni e il suo grande amore per la Cultura l’hanno resa celebre: studenti, ex studenti ( tantissimi), amici, colleghi, attori hanno voluto rendere omaggio a una « persona molto nota, una donna stimata capace di creare molte relazioni, madre attenta e coraggiosa, nonna amorevole, insegnante dedicata ai propri alunni, appassionata di Cultura, capace di coinvolgere e entusiasmare. Donna alla ricerca, a cui il bello, il vero e il buono stavano a cuore»  ha riassunto Don Panchetti. 

Seduti davanti all’altare i suoi tre figli: Giuseppe, Luigi e Mario, le nuore e tutti i nipoti. Tra i presenti anche il governatore Maroni e il sindaco Fontana. Ma anche Marco Reguzzoni, Michele Graglia, Paolo Orrigoni.

Al termine della cerimonia, è stato Giuseppe, il più figlio più grande, a prendere la parola per ringraziare sua madre una donna forte con cui hanno condiviso il terribile dolore della perdita del padre, 35 anni prima, un dolore immenso e straziante: « Ieri mia cugina mi ha chiesto : come facciamo ora? E io le ho risposto come ci ha insegnato tu. Le ho detto che dobbiamo andare avanti con la stessa passione che tu hai messo nella vita e trasmesso alle persone. Grazie mamma perché ci hai insegnato moltissimo. A soffrire. A perdonare. Ad amare. Aveva ragione mio padre: sei stata e sei una grandissima madre». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 aprile 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

I funerali di Anna Bossi Bonomi 4 di 20

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.