Crugnola, assalto Mondiale: “Obiettivo minimo il podio finale”

Il pilota varesino disputerà sei gare iridate per le classifiche under 28 e due ruote motrici con una Citroen Ds3. Doppio obiettivo italiano per Simone Miele

La Prova Speciale 4 del Rally dei Laghi 2016

C’è ancora il Campionato del Mondo nell’agenda di Andrea Crugnola. Il pilota varesino, 27 anni tra pochi giorni, ha annunciato in via ufficiale che anche nel 2016 sarò al via della massima competizione rallyistica, concorrendo per il JWRC, ovvero la categoria destinata agli under 28, e per la classifica WRC3, quella per vetture a due ruote motrici.

Per l’occasione però Crugnola cambierà il mezzo a sua disposizione rispetto al 2015: non più la Renault Clio ma la Citroen Ds3 di classe R3T, vettura (che rispetto ad allora vanta una serie di evoluzioni tecniche) con cui nel 2012 Andrea vinse il “Laghi”. «Quest’anno non è stato possibile continuare a gareggiare con Renault, con cui però continuo a collaborare nel ruolo di tester – spiega Andrea a VareseNews – e quindi per il Mondiale abbiamo trovato questa soluzione molto interessante, alla quale lavoravo da tempo. Disputerò le prove iridate con i colori della scuderia “3 Antenne” di Mendrisio in collaborazione con la “Delta Rally” e Aci Team Italia: avevamo già avuto contatti lo scorso anno, stavolta abbiamo trovato un accordo che mi permetterà di gareggiare in sei occasioni».

Si parte tra il 20 e il 22 maggio in Portogallo: «Una gara che conosco già, avendo partecipato alla scorsa edizione. Un’esperienza che mi tornerà sicuramente utile, anche perché il tracciato è praticamente lo stesso». Crugnola, tra l’altro, non si vuole nascondere: «Quest’anno l’obiettivo minimo è il podio finale di JWRC, ma quello principale è di vincere la serie. Mi sto preparando scrupolosamente, ho iniziato gli allenamenti mirati lo scorso dicembre e non sto lasciando nulla al caso: credo di essere al top della mia crescita agonistica, vorrei centrare il bersaglio grosso».

Andrea CrugnolaTutte le notizie sul pilota varesino

Con uno “sparring partner” di eccezione: «Nei giorni scorsi mi sono allenato in pista sui kart insieme a Robert Kubica – racconta Crugnola, che è grande amico del polacco ex Formula Uno – Da lui c’è sempre da imparare, anche perché ha una facilità di guida pazzesca. Ma rispetto alle volte precedenti ho ridotto il divario, anche perché non mi piace restare alle spalle di nessuno, nemmeno di Robert». 

La premiazione del Rally dei Laghi
Simone Miele tra le miss del “Laghi”

DOPPIO IMPEGNO PER MIELE – Anche il vincitore assoluto del “Laghi”, Simone Miele, ha stilato il proprio programma agonistico per la stagione in corso. Proprio il successo in terra varesina ha indirizzato il 28enne pilota di Olgiate Olona alla partecipazione alla Coppa Italia Rally di cui la gara di casa nostra è stato il primo appuntamento. Ma Miele, con la sua Ford Fiesta Wrc della Dream One Racing, parteciperà anche alle tre prove dell’IRC Cup Pirelli che inizierà il prossimo 1 maggio al Rally del Taro: sarà quindi questo il suo prossimo impegno agonistico. Per quanto riguarda la Coppa Italia invece il l’appuntamento è fissato per il 5 giugno con il Rally di Alba. Due i navigatori ingaggiati per la stagione: nella IRC Cup accanto a Miele ci sarà Fabio Grimaldi, in Coppa Italia invece il luinese Roberto Mometti che ha letto le note in occasione della vittoria al “Laghi”.

«Visto l’ottimo inizio di stagione sulle strade di casa mi sembra opportuno provare a proseguire nella nuova serie federale per puntare al titolo. Il fatto che l’Irc Cup abbia soli tre appuntamenti mi ha ingolosito e quindi ho scelto anche quella serie per continuare a fare chilometri con la nostra macchina e confrontarmi con i più forti driver di WRC in Italia».

Simone Miele – Tutte le notizie sul pilota varesino

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.