Cuori e mani per il Kurdistan, con i Vermi di Rouge

Rojava resiste

I Vermi di Rouge a sostegno degli orfani della cittadina curda di Kobane, nel Kurdistan siriano. Il Circolo Quarto Stato ospita giovedì 7 aprile, alle 21, il primo di una serie d’incontri con cui il fumettista Rouge porta in giro per l’Italia il suo lavoro: il racconto del Rojava che resiste.

Rouge è un fumettista originario del magentino, divenuto noto grazie ai suoi “vermi”, protagonisti dei fumetti ma anche di diversi murales in quartieri popolari, circoli (tra cui il Quarto Stato), centri sociali, spazi pubblici. Una rappresentazione sarcastica e urticante di una società fatta di dominazione e guerra, ma anche di esseri comunque costretti a vivere sulla terra, nel qui e ora che ognuno è chiamato a sfidare: i vermi sono soldati armati fino ai denti e terroristi, ma sono anche le vittime, bimbi e madri.

Cuori e Mani per il Kurdistan è un reportage a fumetti dal Kurdistan turco, in solidarietà al popolo curdo, diviso tra più Stati (Turchia, Siria, Iraq): il lavoro di Rouge è partito nel 2015, è arrivato a febbraio alla pubblicazione del libro e sostiene il progetto “Bimbi di Kobane”, a favore degli orfani di guerra della cittadina del Kurdistan siriano, divenuta simbolo della resistenza all’avanzata dell’Isis.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.