Dal Parco Ticino al Parco Pineta, sta rinascendo il sentiero ciclopedonale

Sono cominciati i lavori di posa dei cartelli di segnalazione che si completeranno con ulteriori pannelli informativi e una segnalazione puntuale di tutto il tratto ciclopedonale

Sentiero tsp
Foto varie

Ci sono vie e sentieri in provincia che sono sempre esistiti e che vengono attualmente percorse ma alle quali manca una valorizzazione che le renda completamente utilizzabili per escursioni e passeggiate. Uno di questi era il sentiero Ticino – Seprio – Pineta che dal Parco del Ticino, attraversando mezza provincia, collega in un percorso ciclopedonale su strade comunali, di campagna e sentieri, tutto il territorio fino al parco Pineta di Tradate. (Nell’immagine sotto il tracciato)


Il percorso attraversa i comuni di Mornago, Sumirago, Albizzate, Caronno Varesino, Gornate Olona, Castelseprio, Lonate Ceppino, Cairate ed infine Tradate ma, fino ad ora, mancava di una segnaletica adeguata che aiutasse ad orientarsi.

Da qualche giorno, invece, sono cominciati i lavori di posa dei cartelli di segnalazione che si completeranno con ulteriori pannelli informativi e una segnalazione puntuale di tutto il tratto ciclopedonale.

Questo lavoro, che oggi ha quasi definitivamente preso forma, è cominciato con un protocollo d’intesa fra i comuni di Albizzate, ente capofila del progetto, il Comune di Mornago, di Sumirago e il Parco sovracomunale Rile, Tenore, Olona per un investimento complessivo di circa 25mila euro.

Il percorso è molto lungo e a tratti attraversa zone di verde molto suggestive (guarda qui). La partenza è a Mornago, nella frazione di Crugnola in Via Stazione (incrocio Sentiero ST-SG Collegamento Strona-San Giacomo delle Vie Verdi del Ticino), mentre l’arrivo è a Tradate in Via ai Ronchi (incrocio Sentiero TR3 del Parco Pineta nei pressi del Centro Didattico Scientifico-Osservatorio Astronomico).

Nel complesso il percorso è lungo 36,3 chilometri con un dislivello di 357 metri. Si consiglia la percorrenza per tratti lungo i comuni oppure la percorrenza completa in bicicletta attraversando si ti di interesse naturalistico-ambientale, storico-artistico, paesaggistico e sportivo.

Prima di questo ultimo intervento è stata condotta anche un’opera di battitura GPS di tutto il tracciato e di conformazione con gli standard del Club Alpino Italiano.

Oltre alla posa dei cartelli i comuni si stanno anche attrezzando per valorizzare le zone di passaggio, come nel caso del laghetto di Menzago, tra Sumirago e Albizzate, dove i volontari che si prendono cura dell’area si stanno interessando per integrare il percorso attorno all specchio d’acqua.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 22 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.