Dalla tessitura abusiva alle occupazioni: la lunga settimana della Polizia Locale

Vaste operazioni della Polizia Locale in settimana che hanno scoperto anche un laboratorio abusivo in uno scantinato

polizia locale busto corso italia via castelfidardo

Nell’ambito dell’ attività di presidio del territorio e prevenzione e repressione dei reati, gli operatori in forze al Comando di Polizia Locale, nel corso dell’ultima settimana, hanno condotto e portato a termine delle importanti operazioni a tutela della sicurezza urbana e dei cittadini.

Mercoledì 20 aprile, a seguito di segnalazioni e di attività di accertamento, venivano sorprese ad occupare abusivamente uno stabile comunale, l’ ex oratorio di Sacconago, cinque persone di diversa nazionalità, poi deferite all’autorità giudiziaria. Uno di queste, un cittadino tunisino, veniva accompagnato coattivamente presso il Comando per espletare le pratiche inerenti il suo fotosegnalamento e il relativo allontanamento dal territorio nazionale, poiché colpito da decreto di espulsione.

Giovedì 21 aprile, veniva intercettato un veicolo il cui conducente appariva sospetto: sottoposto a perquisizione personale e del veicolo, è stato trovato in possesso di oggetti atti ad offendere, una mazza da baseball, un coltello e uno strumento da taglio, il cui porto è risultato abusivo, poiché non vi era un giustificato motivo per tenere a bordo del veicolo tali oggetti, sequestrati immediatamente. Il soggetto – un italiano di anni 60 – è stato deferito all’autorità giudiziaria.

Infine, negli ultimi giorni, in seguito ad appostamenti è stato scoperto in uno scantinato del quartiere di zona Frati un laboratorio tessile irregolare, gestito da cinesi, sconosciuto alle autorità, in cui veniva esercitata l’attività di produzione e confezionamento di abiti; in tali locali sono state rilevate ben venti postazioni lavorative con relativi macchinari e nelle attigue abitazioni sono stati trovati circa venticinque posti letto. Sono tuttora in corso le indagini e gli accertamenti finalizzati alla ricostruzione della catena commerciale, nonché l’accertamento di eventuali ipotesi di sfruttamento del lavoro e di mancato rispetto delle basilari norme in materia di sicurezza sul lavoro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.