“Dateci strade sicure per arrivare a scuola”

Consiglio comunale con la sindaca Viola Sessa eletta dai ragazzi: votata la chiusura di Via Roma nel momento di accesso e di uscita da scuola

Viola, una sindaca per Azzate

Sindaco, assessori e consiglieri con le idee ben chiare. Capita se si ha 11 anni. Il consiglio comunale che si è svolto pochi giorni fa ad Azzate ha avuto al centro del dibattito un tema molto sentito da tutti: la sicurezza della via che conduce a scuola.

Galleria fotografica

Viola, una sindaca per Azzate 4 di 5

La questione è molto semplice: Via Roma è stretta e senza marciapiede e l’accesso, fino a qualche tempo fa, era controllato da un volontario che deviava il traffico, nel momento di ingresso alla scuola. Oggi il volontario purtroppo ha dovuto lasciare l’incarico e così l’amministrazione comunale ha deciso di mettere un cartello di divieto d’accesso.

La decisione però, come spesso accade, non è piaciuta a tutti, soprattutto a chi di figli a scuola non ne ha.

La sindaca, Viola Sessa, aveva scritto un’email al sindaco Bernasconi sollecitandolo a discutere la questione.

Viola è diventata prima cittadina di Azzate il 30 marzo scorso, quando si sono svolte le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze nella scuola primaria Luigi Castiglioni e con 39 voti su 76aveva vinto la Lista 2, Porte aperte verso il futuro.

Con Viola sono stati eletti consiglieri comunali: Riccardo Bertoncello, Francesco Beraldo, Carolina Ogliosi, Emma Martignoni e Giulia Raffagli. Consiglieri comunali eletti in quota minoranza: Roberta Felici (candidata sindaco), Glauco Eberini e Lara Cova.

In consiglio comunale si è votato quindi all’unanimità di mantenere la chiusura completa di via Roma in modo che non transitino macchine, confermando la necessità di mantenere il controllo sull’osservanza del divieto, con transenna e un volontario che però andrà cercato. Per questo i genitori hanno ricevuto un avviso affinché diano la propria disponibilità alla sorveglianza ed eventualmente ad accompagnare i bambini a scuola con il pedibus.

La candidata sindaca della “minoranza” ha espresso il desiderio di avere un paese in cui poter camminare sicuri, solo così sarà possibile attivare il pedibus. “E’ una sfida – dice l’assessore Marangon – dato che il mini pedibus l’anno scorso aveva avuto scarso successo per mancanza di volontari. Il comune offre pettorine e palette, ma i nonni e i genitori dovrebbero darci una mano”

Sindaca e consiglieri hanno poi fatto altre tre proposte: reintrodurre la tradizione del carnevale di Azzate, sostituire i banchi rotti a scuola e organizzare gruppi di bimbi per girare negozi e attività produttive e vedere da vicino come funzionano alcuni lavori, per poter scegliere più consapevolmente il tipo di scuola superiore.

A conclusione del consiglio comunale con i ragazzi si è  ringraziata la volontaria Cicolin che segue i bimbi dalle elezioni sul tema della partecipazione al consiglio comunale e ci si è dati appuntamento il 25 aprile alle 11 a San Rocco per la messa e poi la commemorazione al monumento ai caduti. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 aprile 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Viola, una sindaca per Azzate 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.