Domenico Rigazzi si ricandida

Il sindaco in carica tenta la riconferma per il secondo mandato. In paese c’è un’altra lista

Avarie
Foto varie

Cinquantotto anni, primo cittadino dal 2011, di sé dice: «Sono un sindaco frontaliere e nel tempo libero voglio continuare ad occuparmi del mio paese».

Domenico Rigazzi ha sciolto in questi giorni le riserve circa la sua ricandidatura alla guida di questo centro al confine con la Svizzera che conta poco più di 800 abitanti.

La maggior parte di essi, in età di lavoro, fa il frontaliere. Del resto il confine è proprio lì, a pochi metri: oltre il Tresa è già Canton Ticino.

Cremenaga era uno di quei comuni dove si pensava ad una lista unica. Ma nelle ultime settimane la squadra attorno a Rigazzi ha preferito correre per la continuità sempre con la sua figura al centro della contesa, che prevede anche un altro candidato.

«Ci sarà una seconda lista» conferma il sindaco in carica, «che si sta organizzando attorno alla figura di un candidato non eletto che ha corso con noi nel 2011».
La lista in questione è la stessa che si presenta il 5 giugno: “Unione Democratica Cremenaga”, lista civica campo bianco con aratro e ulivo.

di andrea.camurani@varesenews.it
Pubblicato il 26 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.