Farioli ai candidati sindaco: “Continuate nell’opera di recupero delle colonie”

Il sindaco uscente ha presentato il lavoro svolto dall'amministrazione per riportare in vita le colonie di Alassio e dell'Aprica con le ristrutturazioni e una nuova modalità di gestione aperto a famiglie e associazioni

consiglio comunale busto arsizio
busto arsizio varie

E’ stato un accorato appello affinchè il lavoro per mantenere aperte e fruibili le colonie di Busto Arsizio, ad Alassio e all’Aprica, venga proseguito sulla strada tracciata dalla sua amministrazione. Gigi Farioli, candidato sindaco in scadenza (come ricorda spesso nell’ultimo periodo), ha chiamato oggi (venerdì), in sala consiglio a Palazzo Gilardoni, chi la colonia l’ha vissuta nel passato, chi l’ha vissuta nel presente e chi dovrà assumersi la responsabilità di governare.

«E’ un patrimonio che ci è stato consegnato da una Busto operosa e capace di distribuire sul territorio una parte della ricchezza prodotta – ha detto – oggi, dopo un periodo di decadenza e di rischio che tutto finisse in rovina, abbiamo attuato una serie di interventi di manutenzione in particolare per la colonia di Alassio e abbiamo riadattato all’attuale modello di welfare la loro funzione aprendola anche alle famiglie e alle associazioni cittadine».

Farioli ci tiene a sottolineare che tutto è stato fatto con l’unica ed esclusiva finalità di ridare vita a luoghi che sono un patrimonio non solo immobiliare ma anche sociale della città e «non a caso – ha detto – questo è diventato un modello anche per altre realtà che mi hanno contattato per capire come si è operato qui ed esportare questa esperienza in altre realtà».

L’assessore Mario Cislaghi ha presentato una serie di dati sulla soddisfazione di questo primo anno di sperimetazione in cui – in particolare nello sbocco sul mare di Busto – si è attuato il piano per far rivivere questo luogo ai bustocchi. Certamente servono ulteriori interventi per fare in modo che la colonia sia usufruibilile tutto l’anno, a partire dall’impianto di riscaldamento, ma la strada intrapresa sta portando buoni frutti.

Hanno frequentato la colonia associazioni sportive, l’Aubam con i bambini di Chernobil e altre realtà. La consigliera del Pd Cinzia Berutti ha chiesto che la funzione pubblica della colonia non venga persa.

All’incontro erano presenti il candidato del Centrodestra Emanuele Antonelli, quello del Movimento 5 Stelle in attesa di conferma Luigi Genoni e alcuni esponenti della coalizione di Gianluca Castiglioni. A loro era diretto l’accorato messaggio del sindaco Farioli.

 

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 16 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.