Geometria Noncommutativa: studiosi riuniti all’Insubria

La matematica di altissimo livello a Varese: dal 2 al 5 maggio infatti, a Villa Toeplitz, l'Università dell'Insubria ospita l’undicesima edizione del meeting italo-francese

Il giardino di Villa Toeplitz tra i finalisti del premio "Il parco più bello" (inserita in galleria)
Il giardino di Villa Toeplitz tra i finalisti del premio "Il parco più bello" (inserita in galleria)

Ancora un appuntamento con la matematica di altissimo livello a Varese: dal 2 al 5 maggio infatti, a Villa Toeplitz (via G.B. Vico 46) la RISM
(Riemann International School of Mathematics) ospita l’undicesima edizione del meeting italo-francese dedicato al tema “Non-Commutative Geometry”.

Negli ultimi tre anni il trinomio “Università dell’Insubria – RISM – Varese” è diventato un appuntamento consolidato nel panorama della Matematica mondiale: l’evento, infatti, richiama una ventina di Matematici provenienti da Paesi Bassi, Germania, Stati Uniti, Danimarca, Francia e da diverse Università Italiane. L’organizzazione scientifica dell’evento è affidata a Daniele Cassani, direttore della RISM; Fabio Cipriani, Politecnico di Milano; Daniele Guido, Università degli Studi di Roma Tor Vergata; Giovanni Landi, Università degli Studi di Trieste; Stefhane Vassout, Université Diderot-Paris 7; Jean-Luc Sauvageot, C.N.R.S. e Université Diderot-Paris 7.

I lavori saranno inaugurati lunedì 2 maggio, alle ore 14.30, nella sala al primo piano di Villa Toeplitz.

«La Geometria Noncommutativa è creazione del matematico francese Alain Connes, insignito della medaglia Fields nel 1982, l’equivalente del premio Nobel per la Matematica e che viene assegnato ogni quattro anni a studiosi che non abbiano ancora compiuto quarant’anni. Sotto l’influenza di idee dovute a J. von Neumann sulla Geometria Continua, la teoria affonda le radici negli aspetti fondamentali della Fisica Quantistica, dove posizione e velocità dei costituenti atomici della materia non possono essere misurati simultaneamente con precisione arbitraria. La Geometria Noncommutativa ha rivoluzionato molte, per non dire tutte le aree della Matematica, dando la possibilità di estendere l’idea di “spazio geometrico” a oggetti precedentemente considerati singolari.

Come esempi fra molti, basti pensare alla nuova strada aperta dalla Geometria Noncommutativa nell’attaccare l’Ipotesi di Riemann, problema aperto nella Teoria dei Numeri da quasi 160 anni, e al supporto spettrale fornito allo spazio-tempo che genera il Modello Standard unitario nella Fisica Quantistica sulla base di considerazioni generali». Sottolineano i professori Daniele Cassani, Università dell’Insubria e Fabio Cipriani, Politecnico di Milano

L’evento è realizzato dalla Riemann International School of Mathematics, in collaborazione con Centre National de la Recherche Scientifique; Istituto Nazionale di Alta Matematica; Laboratorio Ypatia Scienze Matematiche.

Per partecipare all’evento la registrazione è gratuita ma obbligatoria.

Per info: www.rism.it.

di alessandra.toni@varesenews.it
Pubblicato il 22 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.