“Gli stati generali voluti dal sindaco sono un flop”

La dura presa di posizione della lista Per Uboldo di fronte alla partecipazione ottenuta dalla serie di incontri tra l'Amministrazione comunale e i cittadini

141tour Uboldo: le persone

«Prendiamo atto che gli “Stati Generali”, ovvero “La Leopolda uboldese” voluti fortemente dall’Amministrazione Comunale sono un flop». Parole del consigliere comunale di minoranza della lista Per Uboldo, Alessandro Colombo, che commenta duramente l’iniziativa dell’amministrazione comunale composta da diverse serate di confronto con diversi settori e argomenti del paese.

«È riportato sui giornali dei giorni scorsi lo sfogo dell’Assessore all’Ambiente contro gli uboldesi in generale e contro le liste Uboldo Civica e la nostra lista Per UBOLDO per la scarsa partecipazione di pubblico – prosegue Colombo -: all’ultimo incontro sull’ambiente appena 12 persone presenti! Non che agli incontri precedenti sia andata molto meglio. E, ovviamente, come abitudine di questa Amministrazione, quando qualcosa non funziona la colpa è sempre degli altri. Questa volta la colpa è andata a tutti gli uboldesi con un richiamo particolare per la lista Uboldo Civica e per la nostra lista».

«Era proprio necessario fare questi “Stati Generali”? – chiede Colombo – Forse no. E la miglior risposta l’ha data la gente non partecipando. D’altra parte che la gente sia stanca di una politica fatta di tante parole e di autoincensamenti lo si vede anche ai Consigli Comunali. Nei momenti di “picco” le presenze arrivano a 25/30.
Lo si è visto anche in occasione della presentazione del Bilancio Preventivo la settimana scorsa: presentata con molta enfasi dal Sindaco sui social “Stasera vi raccontiamo come spendiamo i nostri soldi”. La serata, Consiglieri Comunali a parte, ha visto la presenza di sole 11 persone».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 27 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.