Gli studenti del Tosi ospiti a Montecitorio

Per due giorni seguiranno i lavori parlamentari per capire come si dibatte nelle aule parlamentari. Poi proporranno un tema di discussione "È giusto che il negazionismo sia considerato reato?"

gli studenti del debate a Montecitorio
ite tosi busto arsizio

Come si discute e ci si confronta alla Camera? Lo scopriranno gli studenti della 5BF e del gruppo di dibattito dell’ITE Tosi di Busto Arsizio che sono stati selezionati per rappresentare la Lombardia nella manifestazione “Giornata di Formazione a Montecitorio”.

I prossimi  19 e 20 aprile, gli studenti avranno la possibilità di osservare dal vivo l’attività parlamentare proprio nelle giornate di massima concentrazione dei lavori e di costruirsi un’opinione personale da confrontare con le informazioni già in loro possesso.

Il progetto realizzato dagli studenti, coordinati dalla prof.ssa diana Collu,  e premiato con la formazione alla Camera si è focalizzato sulla costruzione di un debate, metodo che il Tosi utilizza da anni nell’ambito della propria didattica e che condivide con la rete di scuole WeDebate (www.wedebate.org).

Con questo progetto gli studenti del Tosi portano il debate come esercizio di democrazia e di partecipazione proprio in uno dei luoghi più significativi e importanti della vita politica e civile del nostro Paese.

Il tema scelto ha impegnato i ragazzi a lungo ed è stato così formulato “E’ giusto che il negazionismo sia considerato reato?”. E’ un tema di estrema attualità che coinvolge direttamente una profonda analisi del concetto di libertà di manifestazione del pensiero.

L’iniziativa è sostenuta dalla Fondazione Merlini che non solo promuove la formazione dei giovani al debate e la loro partecipazione responsabile e attiva alla vita civile e sociale della collettività ma anche contribuisce in maniera significativa  alla realizzazione dell’evento.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.