Gran colpo di Ravasi, vittoria a Biella

Il 22enne di Besnate, che diventerà professionista con la Lampre, ha vinto per distacco. A Busto vittoria di Alessandro Covi tra gli junior

edward ravasi vittoria biella ciclismo
Presentazioni, gare giovanili, squadre, corridori di ciclismo in provincia di Varese

Nel momento difficile per il ciclismo varesino, i cui portacolori faticano a imporsi a livello assoluto, una gran bella notizia arriva dal vicino Piemonte. Il 22enne Edward Ravasi si è imposto ieri – domenica 10 aprile – conquistando per la seconda volta consecutiva il “Giro della Provincia di Biella”, gara per elite e under 23 disputata nel pomeriggio sulla distanza dei 148 chilometri.

Ravasi, che vive a Besnate e gareggia nel Team Colpack, ha attaccato nell’ultimo giro del percorso andando a riprendere i fuggitivi Montagnoli e Mosca per poi staccarli e arrivare da solo sul traguardo (foto Rodella/Team Colpack) con una decina di secondi di distacco. Alle sue spalle, tra l’altro, l’italo-bosniaco Lidze ha completato la doppietta per la Colpack.

Per il 22enne varesotto questo è un ulteriore biglietto da visita da presentare a breve, al momento del passaggio tra i professionisti. Ravasi è già infatti “promesso sposo” della Lampre Merida, attualmente l’unica squadra italiana ammessa al World Tour, con la quale ha già trascorso uno stage l’anno passato.

JUNIORES: VINCE COVI – Anche nella categoria juniores arriva un trionfo per il ciclismo varesotto. A Busto Arsizio, nella 37a “Piccola San Geo”, la vittoria è andata ad Alessandro Covi, corridore di Taino in forza alla bergamasca “F.lli Giorgi”. Covi è stato protagonista di una volata imperiale dopo 102 chilometri di corsa, e ha regolato sul traguardo Matteo Furlan e Marco Casarini.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 11 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.