“I ladri non ci fermeranno”, la scuola fa partire la raccolta fondi

Durante le vacanze di Pasqua l'istituto Tommaseo era stato più volte attaccato dai ladri che avevano portato via computer e i soldi delle gite. Il Consiglio d'Istituto si appella alla città: "Aiutateci"

scuola tommaseo busto arsizio
scuola tommaseo busto arsizio

Durante le vacanze di Pasqua l‘istituto comprensivo Tommaseo è stato colpito da furti a ripetizione. Alcuni soggetti sono entrati nell’edificio in tre incursioni diverse, prelevando quattro computer portatili utilizzati nelle classi per le lezioni con sussidi mutimediali e, dopo essere entrati negli uffici della presidenza, hanno messo gli occhi sulla cassaforte rubando denaro contante che gli insegnanti avevano raccolto per le visite di istruzione per gli alunni.

Il consiglio di istituto, dopo l’ultima riunione, ha quantificato il danno attorno ai 12 mila euro. Mentre le forze dell’ordine indagano per identificare i colpevoli, la scuola ha deciso di riparare immediatamente il danno economico che ha subito. Da qui la decisione di avviare una raccolta fondi per recuperare l’ammontare perso che consisteva soprattutto nei soldi che le famiglie degli alunni hanno versato per permettere ai propri figli di partecipare alle visite d’istruzione e alle gite di più giorni.

«Ci affidiamo a Busto Arsizio e al buon cuore della sua gente – spiega il Presidente del Consiglio d’Istituto, Andrea Lucherini - siamo delusi ma allo stesso tempo desiderosi di poter recuperare quanto è stato illegittimamente sottratto alla scuola e alle famiglie degli studenti».

Per poter effettuare una donazione è possibile fare un bonifico bancario sul conto corrente della tesoreria genitori I.C. Tommaseo al seguente Iban IT11I0558422800000000019320, oppure, per ricevere maggiori informazioni, chiamare la scuola al numero 0331631350 e chiedere del dirigente.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.