Il convertiplano vince il premio al miglior interno

Seconda edizione per “Flydeas for the City”, vince il progetto denominato “Heli-x” del designer greco-americano Jozeph Forakis

Agusta Westland

Lanciata da Finmeccanica a Milano nel 2015, alla sua seconda edizione dopo quella dedicata all’elicottero AW169, e in collaborazione con la rivista italiana di design Interni (Mondadori), l’iniziativa denominata “Flydeas for the City” è finalizzata allo sviluppo di un interno per la cabina in configurazione da trasporto “corporate” del rivoluzionario convertiplano AW609.

Il progetto denominato “Heli-x”, ideato dal designer greco-americano Jozeph Forakis, è stato scelto fra quelli presentati da diversi altri studi di design di varia nazionalità con l’intento di realizzare un interno ricorrendo a moderni materiali, ottimizzare lo spazio disponibile e migliorare la generale esperienza e confort di volo.

Alla soluzione vincitrice del concorso vengono riconosciute caratteristiche di originalità nell’impiego dei materiali, nell’illuminazione, nella dinamicità del design degli aspetti grafici, ispirati alla peculiare formula del convertiplano basata su due rotori basculanti, fino all’impiego innovativo di tecnologie digitali, alla capacità di rispettare le linee guida e i requisiti di ergonomia posti dall’azienda attraverso la sua divisione elicotteri.

L’iniziativa premia la migliore soluzione per un interno vip dedicato al primo convertiplano commerciale al mondo. Un velivolo unico nel suo genere, per il quale clienti in diversi paesi hanno già espresso interesse d’acquisto per quasi 60 esemplari e per diverse applicazioni. L’AW609 è in grado di combinare le peculiarità e i vantaggi intrinseci dell’elicottero e dell’aeroplano in termini rispettivamente di versatilità e prestazioni. Con “Flydeas for the City” Finmeccanica ha inteso spingersi oltre il tradizionale ricorso a sviluppatori d’interni in campo puramente aeronautico o a collaborazioni con note case di moda, come già fatto in passato, percorrendo stavolta nuove strade verso una sempre maggior innovazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.