Il ladro lascia “lo zampino”, incastrato dalle impronte

L'uomo, un trentanovenne, è stato identificato con una rapida indagine scientifica grazie alle impronte digitali lasciate in un appartamento che aveva ripulito a Sciarè

impronte digitali generica

Gli agenti del Commissariato di P.S. di Gallarate hanno individuato e denunciato l’autore di un furto in appartamento grazie alle indagini di polizia scientifica. Il topo d’appartamento, infatti, ha lasciato le sue impronte digitali che ne hanno permesso il riconoscimento e la denuncia.

Il furto era stato consumato nel corso della mattinata del 26 febbraio, approfittando della temporanea assenza dei proprietari, in un appartamento di un condominio del quartiere Sciarè; a dare poi l’allarme erano stati i vicini che avevano notato la serranda della portafinestra del balcone sollevata e bloccata, evidentemente usata dai ladri per entrare sfruttando il fatto che l’appartamento è sito al piano rialzato e dunque facilmente accessibile dalla strada.

Dei ladri nessuna presenza ormai, ma dopo avere ricevuto la denuncia in Commissariato gli agenti avevano poi effettuato un attento sopralluogo di polizia scientifica, scoprendo e campionando utili impronte digitali che in seguito sono state sottoposte alle analisi e comparazioni in banca dati.

E’ così stato scoperto e denunciato l’autore del furto, un trentanovenne albanese irregolare in Italia ma di fatto domiciliato nel milanese, già noto per analoghi precedenti per reati contro il patrimonio consumati in provincia di Milano e già sottoposto ai rilievi fotodattiloscopici, evidentemente risultati determinanti per la comparazione: sue sono infatti al di là di ogni dubbio le impronte rilevate dagli agenti nel sopralluogo effettuato poco dopo l’effrazione.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.