Il mondo entra nel Villaggio Sos grazie alle fiabe e agli ex libris

Inaugurata la mostra di ex libris creati da artisti di tutto il mondo. Elena Tegami Pavesi: «È la continuazione di un percorso»

Ex Libris al Villaggio Sos di Morosolo
Al Villaggio Sos di Morosolo sono esposte opere grafiche provenienti da tutto il mondo (Slovacchia, Turchia, Grecia, Olanda , Lituania, Canada e naturalmente Italia), realizzate dagli artisti che in questi anni hanno partecipato al concorso internazional

«Per me è importante essere qui perché la cultura porta un messaggio universale che ha un contenuto di pace». Christos Giannakos è arrivato al Villaggio Sos di Morosolo dalla Grecia, da Creta per l’esattezza, per presenziare all’inaugurazione della mostra internazionale dedicata agli ex libris ispirati a fiabe e leggende. «Io amo la storia di Pinocchio – dice Giannakos – perché nonostante le bugie quel bambino conserva un cuore puro, proprio come tutti i bambini, in grado di accogliere gli altri come stiamo facendo noi in Grecia in questo momento. L’accoglienza è una questione di cultura, ecco perché  sono qui».

Al Villaggio Sos di Morosolo sono esposte opere grafiche provenienti da tutto il mondo (Slovacchia, Turchia, Grecia, Olanda , Lituania, Bulgaria, Canada e naturalmente Italia), realizzate dagli artisti che in questi anni  hanno partecipato al concorso internazionale “Ex libris” organizzato dalla biblioteca  di Bodio Lomnago e giunto ormai all’ottava edizione. La mostra è stata allestita interamente dai “Ragazzi del Villaggio”, una squadra di ragazze e ragazzi che per l’occasione hanno fatto anche da interpreti per gli artisti stranieri e saranno hostess e steward durante il convegno della federazione internazionale ex libris che si terrà il 22 e 23 aprile presso Villa Valerio a Casciago.

«Avvicinare i bambini alle arti grafiche – spiega l’artista olandese Gerard Polderman – è entusiasmante perché l’arte è una grande palestra di vita. Quando si impara a disegnare e si sceglie l’arte grafica o l’incisione si moltiplica la propria possibilità di scambio culturale. Quello di incidere e fare un certo numero di stampe era una tecnica che gli artisti del Rinascimento usavano per diffondere la propria idea di arte, confrontandosi con altri. Gli ex libris di questa mostra sono una chiave preziosa per capire il mondo».

Ex Libris al Villaggio Sos di Morosolo
Al Villaggio Sos di Morosolo sono esposte opere grafiche provenienti da tutto il mondo (Slovacchia, Turchia, Grecia, Olanda , Lituania, Canada e naturalmente Italia), realizzate dagli artisti che in questi anni hanno partecipato al concorso internazional
da sinistra Maria Maddalena Tuccelli Margherita Bongiovanni

Oltre a Pinocchio, gli ex libris artistici si sono ispirati a Cenerentola, al Gatto con gli stivali, al Pifferaio di Hamelin, ad Hansel e Gretel e a Cappuccetto Rosso. Ma c’è anche chi come Maria Maddalena Tuccelli di Roma ha scelto di rappresentare leggende e favole insieme, La spada nella roccia e il Flauto Magico. «Quando ti immergi nel piccolo grande mondo dell’arte grafica – spiega l’artista – ne esci rigenerato. È una sensazione che ho provato fin da piccola».

«La favola è anche un momento che si nutre di intimità – aggiunge Margherita Bongiovanni, artista romana –  ed è quello che ho rappresentato nel mio ex libris “Alla Luce della Luna“, dove un nonno racconta le fiabe ai suoi nipotini».

La mostra “La fiaba si fa ex libris” potrà essere visitata fino al 22 maggio 2016 al Villaggio Sos di Morosolo da lunedì a venerdì dalle 14 alle 18, mentre il sabato l’apertura è limitata al mattino dalle 10 alle 12.

«Per noi questo è il proseguimento di un percorso culturale iniziato con le letture – conclude  Elena Tegami Pavesi, presidente del Villaggio Sos di Morosolo -. I ragazzi hanno reagito molto bene perché l’iniziativa li vede protagonisti attivi su un tema che li stimola. Il mondo entra nel nostro villaggio grazie alle leggende e alle fiabe».

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.