Il Tar riapre la sala scommesse, la Lega dice “no”

Protesta contro la decisione del tribunale amministrativo che ha dato ragione ad un operatore che aveva aperto una sala scommesse in viale Valganna. Fontana, Monti e Orrigoni: "Diamoci un taglio"

fontana monti orrigoni slot machine

La Lega Nord vuole darci un taglio ma il Tar lo impedisce. Parliamo di gioco d’azzardo e, in particolare, delle slot machine. Per questo motivo questa mattina il sindaco di Varese Attilio Fontana, il consigliere regionale leghista Emanuele Monti e il candidato del Centrodestra Paolo Orrigoni hanno inscenato una protesta all’interno della storica sede leghista di piazza del Podestà per ribadire il loro “no” a nuove aperture di sale slot.

La protesta è una risposta al Tribunale amministrativo regionale che ha dato ragione ad un operatore che ha aperto una sala scommesse in viale Valganna, chiusa dall’amministrazione, nella quale era possibile anche giocare alle temute macchinette. Il Pgt approvato dall’amministrazione varesina, infatti, poneva paletti stringenti per l’apertura di questo tipo di sale ma i titolari, per il momento, hanno avuto la meglio.

Il consigliere regionale Emanuele Monti spiega: «La Lega vuole dare un taglio al gioco d’azzardo. Lo abbiamo fatto con la legge regionale per limitare le slot machine e per curare le persone con problemi di ludopatia. Il sindaco Fontana è un precursore e un paladino di questa lotta con l’amministrazione e il ricorso al tar (perso) contro la sala di via Valganna»

Il sindaco Attilio Fontana ha sottolineato: «Vogliamo anche dare un segnale al governo centrale perchè non ripeschi l’idea di aprire 20 mila nuove sale. Loro sono amici dei poteri forti e, dopo aver ritirato il provvedimento, temo che potrebbero ripensarci. Noi facciamo la nostra parte con l’assessore Ghiringhelli che nel pgt aveva messo dei paletti per limitare al massimo l’apertura di queste sale».

Il candidato sindaco Paolo Orrigoni ha promesso continuità a questa politica: «Vogliamo rappresentare i valori della famiglia e quindi non possiamo che essere d’accordo con l’iniziativa dell’amministrazione e della Lega».

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 09 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.