Il vescovo di Aleppo a Palazzo Pirelli

Porterà la sua testimonianza raccontando quanto sta avvenendo al popolo siriano

siria
This citizen journalism image provided by Aleppo Media Center AMC which has been authenticated based on its contents and other AP reporting, shows damaged buildings due to heavy fighting between government forces and Free Syrian Army fighters in Aleppo, S

La testimonianza del Vescovo di Aleppo Georges Abou Kahzen, che racconterà quanto sta avvenendo al popolo siriano, sarà al centro di un incontro pubblico che si terrà a Milano martedì 26 aprile alle ore 21 (Auditorium Gaber, ingresso piazza Duca d’Aosta) sul tema “Siria, la terra contesa. La speranza che vive ad Aleppo”. Promosso dal Centro Culturale Milanocon il patrocinio dell’Arcidiocesi milanese, l’incontro sarà coordinato dal giornalista Giorgio Paolucci. In apertura interverrà Mons. Luca Bressan, Vicario episcopale per la cultura e l’azione sociale della Diocesi di Milano.

L’appuntamento serale sarà preceduto nel pomeriggio da un incontro istituzionale in Consiglio regionale, dove alle ore 16 il Vescovo di Aleppo sarà ricevuto a Palazzo Pirelli dal Presidente del Consiglio Raffaele Cattaneo per un momento di confronto e approfondimento che coinvolgerà anche i componenti dell’Ufficio di Presidenza e i Consiglieri regionali interessati.

“La visita del Vicario apostolico di Aleppo ci riempie di grande gioia ed è per noi una grande responsabilità raccogliere il messaggio e la testimonianza di chi sta vivendo il dramma che si sta consumando in Siria – ha evidenziato Cattaneo -. Questa iniziativa ha un altissimo valore per noi e per questo ringrazio gli organizzatori per l’opportunità: è sicuramente un’occasione utile per comprendere meglio il dramma del popolo siriano, al quale vogliamo rinnovare la nostra vicinanza e solidarietà. Siamo vicini alla Siria e vogliamo testimoniarlo concretamente anche attraverso questo momento, confidando che Aleppo possa presto ritornare a essere quel luogo di dialogo e convivenza tra culture e religioni differenti che è sempre stato nella storia”.

Georges Abou Kahzen, 69 anni, libanese, fa parte dell’Ordine dei Frati Minori della Custodia: dal 2004 è parroco di Aleppo, guardiano del convento francescano della città e Vicario delegato per il Nord della Siria. In precedenza era stato parroco a Gerusalemme e a Betlemme e dall’inizio della guerra in Siria è anche coordinatore degli aiuti raccolti dall’Associazione Pro Terra Sancta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.