Il Visitor Centre apre una finestra sui tesori del Monte San Giorgio

Una giornata di festa con il Governatore della Lombardia e tante autorità italiane e svizzere per l'inaugurazione del Centro visite del bene Unesco

clivio - visitors centre sito unesco monte san giorgio

Il sito Unesco del Monte San Giorgio da oggi è più reale e meno “virtuale”. Con l’inaugurazione del Visitor Centre di Clivio si apre infatti una finestra che renderà più fruibile e comprensibile questo grande patrimonio che, a differenza di altri siti inseriti nell’elenco dei beni protetti dall’Unesco, cela i suoi tesori sotto terra.

Galleria fotografica

L\'inaugurazione del Centro visite 4 di 15

Nel Centro visite turisti, scolaresche e visitatori troveranno le chiavi di lettura di uno dei più importanti e ricchi siti fossiliferi del mondo per quanto riguarda un particolare periodo geologico, quello del Triassico Medio. Pannelli didattici, un video e la possibilità di provare un viaggio nel tempo attraverso un’esperienza di realtà virtuale, permetteranno di entrare nell’affascinante mondo della paleontologia e di comprendere meglio l’importanza del Monte San Giorgio per la conoscenza della nostra storia più remota.

L’importanza della giornata è stata sottolineata dalla presenza del Governatore della Lombardia Roberto Maroni che ha ricordato che l’Italia è la nazione al mondo con il maggior numero di siti inclusi nella lista dei Patrimoni dell’Umanità, e la Lombardia con 9 siti sui 51 presenti complessivamente in Italia è la regione italiana con la più alta concentrazione di patrimoni culturali riconosciuti dall’Unesco come eredità mondiali dell’Umanità: “Quattro di questi sono in provincia di Varese”.

Un privilegio e una responsabilità, come ha sottolineato il sindaco di Clivio, Ida Petrillo, che chiude il suo mandato con la soddisfazione di veder finalmente avviato quello che dovrà essere un vero motore per la promozione del Monte San Giorgio e del suo territorio.

Il presidente della Comunità Montana Maria Sole De Medio ha voluto rimarcare come l’iscrizione della parte italiana del Monte San Giorgio nei beni Unesco sia stata il risultato di un grande impegno e di una ferma volontà dei cinque comuni di Clivio, Besano, Saltrio, Viggiù e Porto Ceresio, piccole amministrazioni che hanno saputo lavorare unite per un unico importante obiettivo. Da parte sua la Comunità montana – che è anche l’ente a cui fa capo il Visitor Centre – continuerà a sostenere il lavoro delle amministrazioni comunali, con un’azione di regia e di supporto.

Tra le autorità presenti alla giornata di inaugurazione anche il presidente della Provincia Gunnar Vincenzi, il presidente della Fondazione svizzera del Monte San Giorgio Pascal Cattaneo e Carlo Ossola membro della Commissione svizzera per l’Unesco, la dottoressa Barbara Grassi della Sovrintendenza dei Beni archeologici della Lombardia, il Capitano Francesco Provenza, comandante del nucleo Carabinieri per la tutela del patrimonio culturale della Lombardia, e tanti sindaci e amministratori del territorio.

In occasione della giornata inaugurale è stata aperta ai visitatori una delle sale del futuro Museo Insubrico di storia naturale, in cui sono confluite le raccolte dei musei di Induno Olona e Luino.

Prima del taglio del nastro è stata presentata la guida del Monte San Giorgio, che fornirà ai visitatori un importante supporto informativo sul sito Unesco ma anche sul patrimonio naturalistico, paesaggistico, storico e culturale dell’affascinate territorio che lo racchiude.

Il professor Mauro Giudici, direttore del dipartimento dell’Università Statale di Milano e il professor Marco Balini, presidente della Commissione scientifica transnazionale del Monte San Giorgio hanno spiegato ai molti presenti l’importanza scientifica del sito Unesco, mentre la dottoressa Daniela Germani, curatrice dei testi, ha illustrato la guida.

La giornata si è conclusa con l‘inaugurazione del sito fossilifero di Cà del Frate, tra Viggiù e Besano, un vero scavo a cielo a aperto recentemente attrezzato con pannelli didattici e accessibile anche ai disabili.

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 30 aprile 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

L\'inaugurazione del Centro visite 4 di 15

Galleria fotografica

Il sito fossilifero di Cà del Frate 4 di 15

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.