In villa Truffini per dire “no” alla Varesina Bis

Appuntamento la sera di giovedì 21 aprile con l'iniziativa organizzata dal comitato locale

Varesina Bis

Nuova assemblea pubblica per il Comitato No Varesina Bis. Appuntamento giovedì 21 aprile, ore 21. «Varesina Bis, una strada inutile e dannosa che distruggerà, se non la fermiamo – spiegano gli organizzatori -, gli ultimi polmoni verdi ancora esistenti in una zona già fortemente urbanizzata e martoriata dall’inquinamento, discariche censite e non, centri commerciali, svincoli, cave».

«I più convinti sostenitori dell’opera sono stati e sono gli amministratori locali, che hanno firmato il progetto senza informare adeguatamente i cittadini – proseguono -. Cosa si nasconde dietro questa loro volontà? Esiste una progettualità complessiva? Si sono posti il problema della salute dei cittadini o della difesa del territorio o, invece, sono prevalsi altri interessi? La Varesina bis, con il suo tracciato tortuoso e pieno di rotonde, non determinerà un minor flusso di traffico sull’attuale Varesina, perché non offrirà un risparmio considerevole nei tempi di percorrenza».

«L’attuale traffico sulla Varesina è caratterizzato da brevi spostamenti e il nuovo tracciato, dal momento che si allontana dai centri abitati, non risulta affatto appetibile a chi quotidianamente si sposta da Cislago a Saronno, da Mozzate a Gerenzano e così via – spiegano dal Comitato -. Osservando il tracciato da Uboldo a Mozzate risulta evidente l’inutilità di questa strada per la presenza delle autostrade A8 e A9 che già si collegano a Pedemontana. Nel tratto da Mozzate a Tradate esiste già un’alternativa costituita dalle strade esistenti (SP19 e SP37) che collegano le zone industriali di Tradate, Locate e Carbonate con l’ingresso in Pedemontana a Mozzate.Noi vogliamo invece la Riqualificazione delle strade esistenti, incremento dei mezzi pubblici, piste ciclabili; alternative sicuramente molto efficaci per il traffico di breve percorrenza tipico delle nostre zone».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 20 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.