Incendio al cimitero, non ci sono prove che sia doloso

I vigili del fuoco non hanno trovato elementi in questo senso. In compenso possono avere un ruolo rifiuti e rami secchi abbandonati

Incendio cimitero Gallarate
Incendio cimitero Gallarate

L‘incendio al cimitero di Gallarate – che ha distrutto quattro cipressi – non sarebbe di origine dolosa. I vigili del fuoco intervenuti non hanno trovato elementi che possano ricondurre all’atto di un piromane, anche se – allo stesso modo – non ci sono prove che possano escluderlo del tutto. Non ci sono stati cortocircuiti (ad esempio nelle lampade votive) nè sono stati trovati lumini rovesciati.

Galleria fotografica

Cimitero Gallarate sottobosco 4 di 7

Le fiamme martedì mattina avevano distrutto quattro alberi: l’intervento prima dei custodi del vicino museo Maga e poi di una squadra dei vigili del fuoco (qui le foto) ha evitato che l’incendio si propagasse ad altri alberi o – peggio – alle tombe (solo alcune lastre in pietra vicine sono state segnate in modo lieve da fuliggine e cenere).

Se l’origine dolosa è esclusa, potrebbe avere un ruolo la presenza di materiale incendiabile al suolo, rilevato sotto agli alberi. E in effetti andando a controllare qua e là intorno agli alberi circostanti (ci siamo andati nella giornata di mercoledì), si nota la presenza di piccoli rifiuti, aghi di pino e foglie, in alcuni casi di rami o parti di piante secchi e quindi più facilmente esposti al fuoco.

Cimitero Gallarate
Cimitero Gallarate sottobosco

Elementi che potrebbero aver favorito il propagarsi dell’incendio, magari a causa di qualche involontario gesto sbadato.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 07 aprile 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Cimitero Gallarate sottobosco 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.