Iniziato il Tour di Astuti. Prima tappa a San Salvatore

Sicurezza, collegamento stradale e scuola: questi i punti chiave dell'incontro che si è svolto ieri sera

samuele astuti io ci sono
Le foto di Malnate

E’ stata la palestra della scuola primaria “Galbani” di San Salvatore, la sede della prima tappa del “Tour delle Frazioni”, nella quale Samuele Astuti ha incontrato i cittadini della frazione.

La serata ha avuto inizio con un’introduzione veloce del candidato sindaco, che ha illustrato le principali linee programmatiche per il prossimo mandato, con particolari riferimenti al territorio di San Salvatore.

Sono stati ricordati anche gli interventi svolti in questo quinquennio proprio per San Salvatore: l’allacciamento alla fogna comunale, l’asfaltatura in via Pellico, le deimpermeabilizzazioni e l’installazione dell’impianto fotovoltaico alla scuola Galbani, l’imminente attivazione del progetto “Andiamo a scuola da soli” per i bambini delle classi terze, quarte e quinte della scuola primaria.

Sono poi intervenuti alcuni dei candidati delle liste in appoggio in ad Astuti che hanno illustrato le loro priorità per San Salvatore: Carola Botta (PD), Rachida Ziady e Nicola De Luca (Insieme-Lista Maria Croci) e Paolo Albrigi (Malnate Sostenibile).

I principali temi emersi, nel confronto con i cittadini, sono stati la sicurezza e l’importanza di un collegamento stradale (ma non solo) sempre più forte con Malnate.

Molte le proposte per garantire sempre maggior sicurezza ai cittadini di San Salvatore: investire, anche in questa zone nel controllo di vicinato, un maggior numero di ore di sorveglianza grazie all’assunzione di un nuovo vigile e alla futura unione di comuni che partirà proprio dalle polizie locali.

«Per quanto riguarda la sicurezza stradale a San Salvatore – spiega Astuti – si interverrà sull’attraversamento pedonale sulla Briantea, in modo da renderlo più sicuro e stiamo lavorando anche ad un accordo con il comune di Binago per intervenire su quella zona di San Salvatore al confine in modo da effettuare gli interventi che dovranno necessariamente essere coordinati».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.