Jenny Santi: “Che sia una campagna elettorale pulita e propositiva”

A un mese e mezzo dal voto la campagna elettorale rischia di diventare già troppo "calda" e la candidata di "Porto Ceresio Insieme si può" chiede di calmare gli animi

Porto Ceresio

A un mese e mezzo dal voto la campagna elettorale a Porto Ceresio rischia di diventare già troppo “calda”. Una parola di troppo sui social network, voci per il paese e qualcuno che già si guarda in cagnesco.

Una situazione che ha indotto il candidato sindaco di “Porto Ceresio Insieme si può” Jenny Santi a dire: “Ora basta!“. Lo ha scritto a chiare lettere sulla pagina Facebook che la lista sta usando molto attivamente per dialogare con i cittadini.

“Il gruppo “Porto Ceresio Insieme si può” ha scelto di fare una campagna politica pulita e propositiva fatta di idee concrete e realizzabili, in grado di valorizzare il nostro paese, una campagna cioè a favore del paese e non contro qualcuno –  – scrive la candidata che sfiderà l’amministrazione uscente – Ma il nostro buon esempio non viene condiviso da chi appartiene all’altra lista che si presenterà alle elezioni: ogni giorno veniamo a sapere di informazioni diffuse sul nostro conto per screditarci”.

Le voci a cui fa riferimento la candidata sono le più disparate: “Se votate Porto Ceresio Insieme si può chiuderà il centro anziani”… “non hanno competenze”…”non hanno tempo per dedicarsi al comune e per far lavorare i dipendenti”…

“Addirittura il sindaco – rincara la dose Jenny Santi – su carta intestata del nostro Comune, ha accusato gli stessi consiglieri che fanno parte del nostro gruppo di diffondere una brutta immagine di Porto Ceresio e danneggiare il commercio locale”.

E allora meglio placare subito gli animi. “Il rispetto e la verità devono venire prima di ogni altra cosa, perchè sono più importanti anche dell’esito elettorale. Queste accuse infondate finalizzate ad accaparrarsi voti creano solo fratture tra le persone, ferite difficili da rimarginare. Invito caldamente la lista che si candiderà a giugno a condividere con noi l’impegno a realizzare una campagna politica corretta, dove il lato umano si imponga sulle calunnie e le malelingue, affinchè le prossime elezioni comunali non siano a scapito del paese bensì a favore della nostra comunità”.

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 22 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.