La comunità piange i suoi cari

Nella pagina "Necrologie" si ricordano le persone scomparse: chiunque volesse partecipare al dolore delle famiglie può lasciare un ricordo

bara
funerale generica fiori necrologie

“E se un giorno me ne andassi, sappi che vivo nella quiete del tuo cuore” (cit. S. Sorrel).

Varesenews questa settimana ha salutato tante persone che hanno lasciato nel cuore di chi ha voluto loro bene un grande vuoto.

La Valcuvia ricorda la signora Santina Papa in Mascioni che insieme al marito Bernardo ha fondato la Mascioni Tessuti, azienda storica della nostra provincia.

Ricordiamo anche Pietro Signorelli, il partigiano “Bandito” che nel 1944 ha combattuto in Emilia e ha partecipato alla liberazione di Torino, vivendo la sua gioventù con la consapevolezza dell’importanza della lotta per rendere libera l’Italia e costruire le basi che hanno permesso di raggiungere la democrazia.

Varese accompagna nell’ultimo viaggio il dottor Antonio Guidotti, che veglierà sui suoi affetti dall’alto dei Cieli. In settimana la nostra provincia ha salutato anche Giuseppina Aletti, Paolina Dell’Oca ved. Croci, Liliana Mentasti e Silvano Fortunato.

Loro sono solo alcune tra le persone che questa settimana hanno lasciato la vita terrena e che adesso vivranno per sempre nella memoria di chi ha voluto loro bene. Li trovate nella pagina necrologie di Varesenews e per tutti c’è la possibilità di lasciare un ricordo.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.