“La nascita di Alfa è una vittoria per tutti”

Il Partito Democratico di Gallarate esulta per la nascita di Alfa, il nuovo gestore provinciale degli acquedotti, e rivendica il ruolo svolto

acqua

Il Partito Democratico di Gallarate esulta per la nascita di Alfa, il nuovo gestore provinciale degli acquedotti.

Con una nota che vi proponiamo integralmente il PD ripercorre l’iter seguito dalla società rivendicando il ruolo che ha svolto

Finalmente è operativa Alfa, la società di Ato (Ambito territoriale ottimale) per la gestione dell’acqua in tutta la provincia di Varese.

E’ una società pubblica, partecipata da più di 100 comuni soci. È una vittoria ed è un traguardo importante per tutta la provincia di Varese, che era rimasta l’unica e ultima provincia di tutta la Lombardia a non essersi dotata prima di questo strumento per gestire le reti idriche dei comuni e dei piccoli consorzi.

Per anni si è parlato di Ato e quindi di gestione pubblica del servizio idrico a favore di tutti i comuni della provincia di Varese ma per lustri e fino all’ultimo Forza Italia e Lega hanno ostacolato questa strada lasciando la nostra provincia come fanalino di coda, senza investimenti per ammodernare le reti ed adeguarle agli standard europei. Un ritardo inaccettabile, voluto dalle destre, per privilegiare le municipalizzate locali, veri e propri centri di potere che si fatica a smantellare nonostante le precise indicazioni a livello nazionale.

Con la partenza di Alfa viene amputato un altro tentacolo che veniva alimentato da una visione miope del potere locale, a discapito del servizio.

La responsabilità di Lega e Forza Italia è pesante: in tutti questi anni si sono persi fondi europei e lo stallo procurato dal loro ostruzionismo ha creato un mare di contenziosi tra comuni che hanno sospeso fatturazioni e pagamenti.

Dopo una corsa ad ostacoli per superare l’interesse di una chiara parte politica a non far nascere questa società pubblica partecipata dai comuni, ora si è cambiata rotta.

Il cambiamento è stato possibile grazie alla forza del centrosinistra a Gallarate e in Provincia, ora amministrata da civici e democratici, e dalla tenacia e determinazione dell’Assessore Lovazzano che ringraziamo per il duro lavoro svolto e per la tenacia con la quale ha raggiunto il risultato.

Questo impegno comune ha sbloccato una palude, ha portato nuovi posti di lavoro nella nostra città, ha indicato un nuovo modo di gestire l’acqua pubblica.

Con l’avvio di questa società consortile Gallarate diventa il più importante centro operativo per Alfa e riceverà, ovviamente, anche un affitto per tutte le strutture messe a disposizione.

Fin dalle prime fasi operative saranno 100 gli  impiegati e tecnici che lavoreranno nella nostra città nei locali di Amsc, ma il numero di lavoratori è destinato ad aumentare in modo significativo.

L’avvio operativo di ATO determina adesso, necessariamente e doverosamente, una ridefinizione di compiti e obiettivi per Prealpi Servizi: una società oggi amministrata in modo improprio e senza le necessarie garanzie nei confronti di tutti i Comuni che ne detengono le quote attraverso aziende partecipate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.