La ricerca porta crescita economica: CNR e atenei alleati

Nuovi riunione del mondo accademico lombardo per fare il punto sulla ricerca scientifica. Definiti i 4 step indispensabili per il rilancio

ricerca medica generiche
Ricerca medica

La mobilità dei ricercatori in Italia e all’estero, il reciproco riconoscimento delle carriere, la maggiore autonomia dai vincoli della Pubblica amministrazione e la condivisione delle infrastrutture scientifiche e tecnologiche comuni: sono questi i quattro ingredienti, secondo Massimo Inguscio, presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, per riaffermare il ruolo strategico della ricerca nel nostro Paese.

Lunedì 18 aprile presso l’università Milano-Bicocca, durante la “giornata della ricerca”, CNR e le università lombarde hanno lanciato quattro proposte per rendere la ricerca più efficace e competitiva.

Il rettore Cristina Messa, ha sostenuto che «l’università e gli enti di ricerca devono unire le forze e lavorare in sinergia, puntando a rafforzarsi sempre più nel futuro».

Dopo un lungo “inverno”, è arrivato per la ricerca il momento aureo da cogliere e sfruttare, il Ministro Giannini ha deciso di offrire concrete opportunità, assegnando ai giovani più brillanti un numero di posti limitato presso gli enti e gli atenei.

Fondamentale sarà, quindi, attrarre i giovani e consentire loro una formazione ed un’attività di ricerca libere. «La Lombardia è la capitale italiana dell’innovazione» queste sono state le parole del presidente Roberto Maroni.

L’obiettivo condivido sarà quello di fare della ricerca una leva di crescita economica e di leadership scientifica e culturale del nostro Paese nel mondo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.