La successione: confronto tra le legislazioni italiana ed elvetica

L'Università dell'Insubria organizza un incontro scientifico che si svolgerà mercoledì 4maggio presso il Chiostro di Sant’Abbondio

Il Chiostro di Sant'Abbondio (inserita in galleria)

L’analisi dei profili teorici, i risvolti pratici, le criticità e gli strumenti utilizzati per assicurare al meglio la pianificazione della successione per causa di morte, saranno questi i temi affrontati durante l’incontro “La pianificazione della successione mortis causa nel raffronto tra normativa UE, svizzera e italiana” .

L’evento avrà luogo mercoledì 4maggio, dalle ore 14.30 alle 17.30, presso il Chiostro di Sant’Abbondio, all’università degli studi dell’Insubria di Como e avrà lo scopo di esaminare  il diritto delle successioni e di pianificazione successoria, con particolare riferimento alla prospettiva internazionale in riferimento alla normativa dell’Unione Europea, italiana e svizzera.

Verranno inoltre illustrate le principali novità normative, come il Regolamento europeo n. 650/2012, l’utilizzo dei patti successori nel diritto svizzero e le successioni che coinvolgono beni d’impresa, i patti di famiglia e la pianificazione delle successioni in una prospettiva internazionale, il raffronto tra normativa svizzera in tema di successioni e regolamento (UE) 650/2012 nella prospettiva della pianificazione successoria, la criticità nella pianificazione successoria e soluzioni operative e gli strumenti di pianificazione successoria e beni d’impresa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.