Le statue di Expo, rimesse a nuovo, aspettano la Festa delle Rose

Si sono conclusi oggi i lavori di restauro delle statue che dopo aver accolto i visitatori di Expo sono ora a Induno Olona in attesa di essere collocate nel Parco delle Rose

Induno Olona - concluso il restauro delle statue di Expo

Si sono conclusi oggi i lavori di restauro delle sei statue del ciclo “Il Popolo del Cibo” che dopo aver accolto i visitatori di Expo sono ora a Induno Olona in attesa di essere collocate nel Parco delle Rose.

Galleria fotografica

Induno Olona - concluso il restauro delle statue di Expo 4 di 14

Per tre giorni alcuni studenti del Liceo artistico Frattini di Varese e del Candiani di Busto Arsizio si sono alternati per ridare colore alle tre dame e ai tre cavalieri un po’ sbiaditi dalla lunga permanenza all’ingresso dell’Esposizione universale.

A coordinare i lavori tre scenografi dello studio Mekane di Roma Giovanni Timarco (autore del padiglione Zero di Expo),  Francesca Nunziante e Andrea Tringale che hanno collaborato in diverse occasioni con l’ideatore del Popolo del Cibo, Dante Ferretti.

Ad aiutare nelle operazioni di maquillage, Elisabetta Cacioppo presidente dell’azienda speciale Asfarm e il direttore Cesare Capella hanno voluto che partecipassero anche i bambini della scuola materna e gli ospiti della casa di riposo, per coinvolgerli nel progetto e farli partecipare ad un momento unico.

Le statue, restaurate con terre naturali e protette con una speciale vernice trasparente, sono ora pronte per essere collocate nel bellissimo giardino roseto della Casa di riposo.

La presentazione ufficiale in occasione della 103° edizione della Festa delle Rose, in programma il 21 e 22 maggio.

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 14 aprile 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Induno Olona - concluso il restauro delle statue di Expo 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.