M5S Lombardia: “Mantovani deve firmare le sue dimissioni irrevocabili”

Blitz del M5S Lombardia nell’aula del Consiglio regionale, poco prima dell’inizio della seduta di martedì 19 aprile, sul caso Mantovani

varie

Blitz del M5S Lombardia nell’aula del Consiglio regionale, poco prima dell’inizio della seduta di martedì 19 aprile, sul caso Mantovani, l’ex vicepresidente della Regione coinvolto e arrestato per un’inchiesta per corruzione, concussione e turbativa d’asta e riammesso a pieno titolo tra i consiglieri regionali nei giorni scorsi per un cavillo legale.

I consiglieri regionali del M5S si sono presentati in aula con una lettera di dimissioni irrevocabili per Mantovani e dei cartelli con la scritta: “Per rispetto delle istituzioni è vietato l’ingresso gli indagati per corruzione”.

Stefano Buffagni, capogruppo del M5S Lombardia, ha dichiarato: «L’unica cosa che può fare Mantovani è presentarsi in aula e firmare le sue dimissioni irrevocabili. Noi le consideriamo già accettate. Questo caso è vergognoso, mette in imbarazzo l’intera maggioranza e scredita l’immagine della nostra Regione, già annebbiata da scandali e inchieste. Il M5S si oppone fermamente a chi pretende di occupare poltrone istituzionali con indagini di tale gravità sulle spalle».

di tommaso.guidotti@varesenews.it
Pubblicato il 19 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.