“Maroni e Salvini fanno i padroni di Varese”

Davide Galimberti e Alessandro Alfieri: "Orrigoni è ostaggio della demagogia"

Galimberti Centrosinistra Varese

“Oggi abbiamo avuto la perfetta fotografia di quanto Orrigoni sia ostaggio della continuità dell’amministrazione e della demagogia di una Lega inconcludente che negli ultimi anni non ha combinato nulla a Varese”. Così Davide Galimberti, candidato sindaco a Varese.

Io intanto proseguo il mio percorso tra i cittadini e nei quartieri. Sto incontrando centinaia di varesini che ogni giorno mi chiedono un vero cambiamento dopo oltre 20 anni in cui Varese è rimasta del tutto immobile, perdendo tantissime occasioni e possibilità. In tanti mi dicono di essere stufi delle chiacchiere e volere finalmente i fatti. Il Comune, se ben amministrato, può davvero rilanciare Varese in tutti i settori ma serve competenza e concretezza”.

Della stessa opinione Alessandro Alfieri, segretario regionale del Pd: “La lega ha paura di perdere. Maroni e Salvini si muovono come se fossero i padroni di Varese: la trattano come un fortino da difendere ma la città non è di loro proprietà. Orrigoni è di fatto commissariato”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.