Maroni: “Guardie armate sui treni lombardi”

Accordo Trenord Sicuritalia: i vigilantes arriveranno fino a 100. "Aumentare sicurezza operatori e viaggiatori"

Avarie
Foto varie

Mettiamo guardie armate sui treni della Lombardia per aumentare la sicurezza dei viaggiatori e degli operatori”.

Lo ha scritto, sul suo account Twitter, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, allegando l’articolo, pubblicato ieri, sabato 16 aprile, sulle pagine milanesi di “Repubblica”, che riporta la notizia, ripresa da molte altre testate, dell’entrata in servizio, sui treni di Trenord, nelle tratte considerate più pericolose, di guardie armate.

La presenza dei vigilantes, si sottolinea nell’articolo, che arriveranno fino a 100, è il risultato di un accordo con Sicuritalia, e ha lo scopo di aumentare il livello di sicurezza sui treni regionali, a tutela dei viaggiatori, come del personale in servizio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.