Martedì 3 aprile seduta di Consiglio regionale

All’ordine del giorno interrogazioni, interpellanze, mozioni e alcune nomine

Consiglio regionale
Consiglio regionale della Lombardia

Martedì 5 aprile torna a riunirsi il Consiglio regionale, convocato dal Presidente Raffaele Cattaneo dalle ore 10 alle ore 20. La seduta si aprirà con lo svolgimento di interrogazioni e interpellanze.

A seguire è prevista la discussione di alcune mozioni che tratteranno i seguenti temi: prevenzione degli atti vandalici sui convogli e nelle stazioni ferroviarie (prima firmataria Iolanda Nanni, M5Stelle); eliminazione del canone RAI (primo firmatario Lino Fossati, Maroni Presidente); sostegno alle famiglie attraverso politiche regionali e risorse dedicate (primo firmatario Enrico Brambilla, capogruppo PD, sottoscritta anche dai Consiglieri PD e Patto Civico); iniziativa di solidarietà ai due Marò Girone e Latorre (primo firmatario Luca Marsico di Forza Italia, sottoscritta anche da altri esponenti di Forza Italia, NCD, Lega Nord, Lista Maroni, Fratelli d’Italia, PD, Pensionati e Gruppo Misto Fuxia People); risorse da destinare al trasporto pubblico locale (primo firmatario Roberto Bruni, Patto Civico, sottoscritta da altri Consiglieri PD e Patto Civico); mantenimento dell’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate di Legnano (primo firmatario Alessandro Colucci, NCD); utilizzo delle centrali di acquisto pubbliche da parte del SIREG (primo firmatario Eugenio Casalino, M5Stelle); recapito della corrispondenza a giorni alterni in alcune aree della Lombardia (primo firmatario Roberto Anelli, Lega Nord).

All’ordine del giorno anche le nomine del rappresentante regionale nel Collegio sindacale dell’Agenzia di promozione del sistema sociosanitario lombardo e di tre componenti effettivi e due supplenti nel Collegio dei revisori dell’ARIFL, l’Agenzia regionale per l’istruzione, formazione e lavoro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.