Melosi: “Felice per i ragazzi. Rinnovo? Io resterei”

Nel dopopartita il tecnico del Varese fa i complimenti ai suoi giocatori e inizia a guardare al futuro. Felice La Marca: "Ho lavorato tanto, bellissimo segnare qui"

Varese - Trezzano

«Questa squadra nel girone di andata e in coppa Italia ci aveva messo in difficoltà, stavolta invece è andata così. Non è un campionato scarso, lo abbiamo fatto diventare noi scarso. Il Trezzano è una buona squadra e lo sappiamo, ma la mia compagine ormai gioca con naturalezza e quando sblocca il risultato poi non è più raggiungibile. Loro sono crollati nel secondo tempo per questo motivo». L’analisi di Giuliano Melosi è condivisibile, al termine del 4-0 inflitto dal Varese ai milanesi di Abbate.

«Abbiamo vinto tutte le partite di un intero girone, 15, – prosegue Melosi – e questo è un risultato difficile per tutti a qualsiasi livello in Italia. Oggi sono felice anche per questo e per i ragazzi che hanno voluto e centrato questo ulteriore obiettivo».

Intervistato su alcuni singoli, Melosi non ha problemi a rispondere: «Becchio? E’ un ragazzo d’oro e un ottimo calciatore: lasciarlo fuori è difficile ma ho una rosa forte e completa e devo fare delle scelte, tanto che oggi ho tenuto Luoni in panchina. Domenica prossima farò qualche altro cambiamento: sto cercando anche di vedere alcune cose che possono servire per il futuro. Oggi ha segnato La Marca, uno che ha sofferto, che è stato in tribuna: ha trovato il gol ed è stata anche una rete bella e caparbia. Come altri giovani alterna cose positive a errori ma ha tempo di crescere. Piraccini? La serie D la gioca a mani basse: avesse iniziato l’anno con noi sarebbe a 20 gol».

Chiusura con la domanda sul rinnovo di contratto, che per il momento non c’è: Io e la società non abbiamo ancora parlato: personalmente ho espresso il desiderio di restare, vediamo se è lo stesso della società».

Dopo il tecnico tocca al giovane terzino Daniel La Marca, oggi a segno con il gol del momentaneo 2-0. «Mi sto impegnando al massimo in allenamento, questa era l’occasione che aspettavo da tempo e quindi sono felicissimo di avere segnato. Ci credo sempre, sono fatto così, e quando ho visto la palla sulla traversa sono rimasto lì e ci ho riprovato subito».
Prosegue La Marca: «Tutti possono vedere qual è il livello di questa squadra, a livello personale, sportivo e di esperienza. Qui mi trovo benissimo, voglio crescere ancora e arrivare a giocare tra i professionisti: non so ancora niente del futuro ma sono di Albizzate e nel Varese mi trovo benissimo».

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 10 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.