Memorial “Orrigoni”, «un’esperienza di basket e di vita»

Dal 22 al 25 aprile a Daverio, Mornago e Casale Litta si terrà il torneo di pallacanestro giovanile organizzato dai Rams Daverio

memorial luigi orrigoni pallacanestro daverio

Dopo tre edizioni, il “Memorial Orrigoni”, trofeo giovanile di basket organizzato dalla Pallacanestro Daverio Rams, ha deciso di fare un salto importante, diventando trofeo internazionale. Le gare, riservate alla categoria Esordienti, si terranno nelle palestre di Daverio, Mornago e Casale Litta dal 23 al 25 aprile, coinvolgendo 12 squadre. Oltre alle varesine Rams Daverio, Roosters Varese, Ayers Rock Gallarate, Varese Young Eagles e Robur Et Fides, ci saranno anche Basket Cernusco, Urania Milano, Castelfranco Veneto, Pegli, Azzurra Trieste, Casale Monferrato e i croati della Rudes Zagabria.

Ad aprire la conferenza stampa di presentazione di martedì 19 aprile a Villa Recalcati è stato il presidente dei Rams Giuliano Pellegrini: «L’organizzazione di questo torneo per noi è uno sforzo notevole, che ha coinvolto oltre 60 persone e che ringrazio per il supporto. Vogliamo ringraziare anche la famiglia Orrigoni, che è da sempre vicina alla nostra realtà e anche Paolo è stato parte della nostra società prima da giocatore, poi da istruttore. Un grande ringraziamento va anche alle famiglie che accoglieranno i ragazzi delle squadra ospitate. Vorrei anche citare il “Gruppo Bireta”, sempre presente quando c’è bisogno di una mano».

La parole è poi passata alla signora Augusta Orrigoni: «Ringrazio gli organizzatori per aver intitolato questo trofeo alla memoria di mio marito. Questo torneo è un segnale importante per i giovani, che hanno la possibilità di relazionarsi con lo sport, aspetto che la scuola ultimamente non sostiene benissimo».

Anche i comuni faranno la loro parte e il sindaco di Daverio Alberto Tognola, in doppia veste essendo anche consigliere provinciale, ha elogiato la manifestazione: «Unire le forze fra amministrazioni permette di realizzare successi e cercare sinergie porta a ottenere risultati. La Pallacanestro Daverio è una società che punta molto su giovani e giovanissimi, attuando anche corsi nelle scuole per avvicinare i bambini allo sport».

Si è unito ai complimenti anche il primo cittadino di Mornago, Davide Tamborini: «Siamo lieti di partecipare a questa manifestazione. Sulle magliette c’è scritto “Write the Future”, scriviamo il futuro, e questo deve essere il punto di partenza per ogni giovane».

Anche il sindaco di Casale Litta Graziano Maffioli si è detto felice di far parte del trofeo, ma ha anche lanciato un appello alle istituzioni: «Siamo particolarmente contenti di partecipare, anche perché collaboriamo con la Pallacanestro Daverio tutto l’anno, mettendo loro a disposizione la nostra palestra. Mi permetto però di lanciare un appello alle istituzioni e al Coni: in questo momento difficile i costi ricadono sulle spalle dei comuni e questo non ci facilita, anche perché le spese per le strutture sportive stanno diventando troppo grandi. Ci sono problemi da affrontare e risolvere».

Il presidente della Fip Varese Giancarlo Salvetti ha fatto i complimenti agli organizzatori: «Sono onorato di avere un torneo come questo a Varese. Diventerà il terzo trofeo più importante della provincia ed è bellissimo. Mi auguro che abbiamo continuità perché è motivo di orgoglio per il movimento varesino».

Non poteva mancare la parola del delegato Coni della provincia di Varese Marco Caccianiga: «Quando penso a questi tornei, il mio pensiero va alla società, ai ragazzi ma anche alle famiglie. Il livello emotivo di passione e divertimento che si realizza in questi tornei non c’è da nessuna parte. Lo sport arriva dopo, il livello educativo passa in primo piano».

Il responsabile organizzativo eventi della Pallacanestro Daverio, Gianpaolo Giroldi è stato un elemento fondamentale per l’organizzazione: «Inizialmente il torneo doveva essere a 6 o 8 squadre, poi Omar Busana – responsabile del centro minibasket – ha lanciato l’idea di farlo a 12 facendolo diventare Internazionale. Ci siamo messi d’impegno e per ora ci siamo riusciti, aspettando di vedere i risultati sul campo. Abbiamo allestito un catering perché gli atleti possano mangiare, anche grazie al supporto del “Gruppo Bireta”, ma anche un info point per consigliare ai genitori qualche posto della nostra provincia da visitare e scoprire».

Max Ferraiuolo, team manager della Pallacanestro Varese, sarà tra gli invitati al torneo: «Complimenti per l’organizzazione; sappiamo che non è affatto facile. La Pallacanestro Varese è felice di partecipare, anche perché stiamo cercando di mettere al centro del nostro progetto il settore giovanile e sappiamo che un impegno del genere è un valore aggiunto per tutti i ragazzi. Quindi grazie alla Pallacanestro Daverio per l’invito e che sia una festa per il basket provinciale».

Ora la parola passerà al campo per tre giorni di basket, ma anche educazione, sport e divertimento.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 19 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.