Moretti: “Tutto il merito va ai ragazzi”

Il coach tiene a complimentarsi con i suoi giocatori e regala loro due giorni liberi. Campani: "Non fermiamoci adesso". De Raffaele: "Brava Openjobmetis, anche per la coppa"

Openjobmetis Varese - Umana Venezia 79-68
Openjobmetis Varese - Umana Venezia 79-68

Si conclude con il terzo successo consecutivo il tour de force casalingo della Openjobmetis che archivia la pratica Venezia scavando un solco incolmabile per gli avversari tra il finire del terzo quarto e l’inizio dell’ultimo periodo.

Galleria fotografica

Openjobmetis Varese - Umana Venezia 79-68 4 di 29

Nel dopo gara coach Paolo Moretti vuole che i riflettori siano puntati sui suoi giocatori: “Siamo molto contenti di aver fatto in una sola settimana tutte queste vittorie contro avversari di livello così alto. Paradossalmente abbiamo chiuso una settimana impegnativa con una prestazione che è stata la migliore di tutte. Ecco perchè voglio – spiega il tecnico – che l’attenzione sia puntata sui ragazzi: quando devo sgridarli non mi sono mai tirato indietro, ma oggi si meritano solo dei grandi complimenti”. Questo poi il commento sulla gara: “Abbiamo giocato una partita bella, in ogni sua parte, soddisfacente, rimanendo sempre attenti e limitando Venezia che sicuramente è molto più squadra di noi”. Il coach biancorsso è talmente contento che ha anche deciso di fare un regalo ai suoi giocatori: “Si meritano un premio: quindi non mi vedranno fino a mercoledì. Da quel giorno cominceremo a pensare a Cremona”.

Animi opposti sulla panchina di Venezia, dove però Walter De Raffaele prima di tutto si congratula con la qualificazione europea della Openjobmetis: “Innanzittutto faccio i complimenti a Varese per le Final Four di Coppa che sono un grande risultato non solo per la squadra di Moretti ma per tutto il movimento del nostro basket. Per quanto riguarda la gara, Varese ha meritato di vincere con una prova aggressiva dall’inizio alla fine”. Poi il tecnico analizza così la prestazione dei suoi: “Gli infortuni di Owens e Goss ci hanno scombussolato: due giocatori base del quintetto che si fanno male pesano su tutta la gara. Questa comunque – precisa il tecnico – non deve essere una scusante: paghiamo anche delle percentuali di tiro pessime e modeste. Peccato aver sprecato occasioni semplici, quando eravamo vicini nel risultato. Ora conclude, è necessario capire la gravità degli infortuni, e – conclude il tecnico – analizzare gli errori di oggi per affrontare al meglio la prossima partita che sarà fondamentale per il proseguo della stagione. L’importante è non fermarsi proprio adesso”.

Openjobmetis Varese - Umana Venezia 79-68
Openjobmetis Varese - Umana Venezia 79-68
De Raffaele durante la partita

Anche Luca Campani fa i complimenti ai compagni: “Sulla carta Venezia è sicuramente più forte ma questa cosa non ci ha demoralizzato, anzi. Non possiamo negare che i loro infortuni hanno forse aperto una partita diversa, ma noi abbiamo meritato la vittoria con una grande prestazione. Speriamo di replicare anche settimana prossima, contro Cremona, partita che io sento particolarmente. Ma ora – conclude Campani – godiamoci questi due giorni di riposo: ce li siamo meritati non solo per la grande partita di oggi ma per tutto quello che stiamo facendo in quest’ultimo periodo”.

di
Pubblicato il 10 aprile 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Openjobmetis Varese - Umana Venezia 79-68 4 di 29

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.