“Orgogliosi che Openjobmetis voglia il rinnovo”

Stefano Coppa, presidente di Pallacanestro Varese, felice per la volontà di conferma dello sponsor. Rasizza: «Ci incontriamo il 27 aprile»

Openjobmetis Varese - Giorgio Tesi Group Pistoia 91-78
Openjobmetis Varese - Giorgio Tesi Group Pistoia 91-78

Nel momento positivo, sul piano sportivo, per la Pallacanestro Varese che ha ottenuto la salvezza con tre turni ancora da giocare, si è inserita dopo la vittoria con Venezia la buona notizia del probabile rinnovo con lo sponsor principale, Openjobmetis.

Galleria fotografica

Openjobmetis Varese - Umana Venezia 79-68 4 di 29

Come vi abbiamo raccontato nell’immediato dopo gara, è stato l’ad dell’azienda gallaratese, Rosario Rasizza, a lanciare la volontà di legare i due marchi, quello sportivo e quello imprenditoriale, anche nella stagione prossima (LEGGI l’articolo). Una volontà confermata oggi dallo stesso Rasizza che, pur preferendo non approfondire la questione, conferma di volere mettere nero su bianco quanto detto nel tweet: «E abbiamo appena stabilito la data dell’incontro con la dirigenza di Pallacanestro: sarà nel pomeriggio di mercoledì 27 aprile». Di più il dirigente di Openjobmetis non dice, anche se ribadisce l’intenzione e si dice «contentissimo per il successo contro la Reyer».

Un’idea, quella del rinnovo, accolta con comprensibile soddisfazione anche in piazza Montegrappa, come conferma il presidente biancorosso Stefano Coppa. «Rosario ieri era strafelice per la vittoria su Venezia, anche per via del confronto a distanza con l’Umana di Luigi Brugnaro. Per lui e la sua società questa era una partita che valeva doppio e dopo la vittoria ha voluto far sapere a tutti dell’intenzione di voler discutere il rinnovo con noi».

Una possibilità comunque già nei programmi: «Rasizza, ma anche Marco Vittorelli (il presidente di Openjobmetis che siede anche nel cda biancorosso ndr) ci avevano già manifestato la voglia di ragionare sul futuro – prosegue Coppa – e il fatto che si è giunti a questo punto è per noi motivo di orgoglio. Inoltre, come è logico che sia e come era già accaduto con Cimberio nel passato, il main sponsor attuale ha una sorta di priorità: non ci saremmo avventurati su altre strade senza il benestare di Openjobmetis. Per questo motivo, stiamo piuttosto lavorando su altri marchi che hanno profilo differente: dal rinnovo con Teva che è il secondo sponsor, all’apertura di una trattativa con un’altra società che potrebbe essere interessata a collaborare con noi. Presto per dire di più, intanto siamo felici di quanto dichiarato da Openjobmetis».

Tra l’altro, avere già a budget l’apporto del main sponsor (e magari, appunto, anche di altri) a stagione ancora in corso, dovrebbe permettere alla società di andare sul mercato estivo con maggiori certezze rispetto al passato. Chiaro che in questo momento non si conoscono ancora i nomi delle persone che si occuperanno di compravendita dei giocatori salvo coach Moretti che ha già il contratto (difficile che rimanga Arrigoni, lo stesso Coppa dovrà essere eventualmente confermato dai consorziati), ma partire con il portafoglio relativamente pieno lascia senz’altro maggiori libertà di scelta.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 11 aprile 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Openjobmetis Varese - Umana Venezia 79-68 4 di 29

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.