Passa la riforma costituzionale, addio al Senato e parola al referendum

Presenti in 370, con 361 hanno votato sì e 7 no, la Camera dei deputati ha approvato il ddl Boschi sulla riforma della Costituzione

camera de deputati parlamento aula
Le foto di Italia Mondo

Presenti in 370, con 361 hanno votato sì e 7 no, la Camera dei deputati ha approvato il ddl Boschi sulla riforma della Costituzione.

Il premier Renzi e il ministro delle riforme Boschi lo hanno definito un risultato storico. Mentre non hanno partecipato al voto le opposizioni di M5S, FI, Lega, Fratelli d’Italia e Sinistra italiana.

Un voto fondamentale perché si trattava della sesta e ultima lettura della riforma costituzionale Renzi-Boschi che cancella il bicameralismo perfetto e ridimensiona il ruolo del Senato.

Ora, una volta pubblicata sulla Gazzetta ufficiale, la riforma andrà incontro a una richiesta di referendum confermativo ad ottobre, consultazione che non avrà bisogno del raggiungimento del quorum.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.