Pendolari in viaggio con l’assessore: “Siamo sul binario giusto”

Sul treno delle 7.52 i pendolari hanno viaggiato con l'assessore Alessandro e il consigliere regionale Luca Marsico certificando una situazione migliorata ma in cui bisogna ancora lavorare per sicurezza e sovraffollamento

I pendolari (di nuovo) in viaggio con l'assessore Sorte

E’ passato quasi un anno dal primo viaggio dell’assessore regionale ai trasporti, Alessandro Sorte, con i pendolari di Busto Arsizio. Ma oggi la situazione è totalmente diversa. Un anno fa, con il taglio delle fermate del Malpensa Express i pendolari erano sul piede di guerra con mobilitazioni e raccolte di firme (ne raccolsero 8.000) mentre oggi le sensazioni sono nettamente più positive.

Galleria fotografica

I pendolari (di nuovo) in viaggio con l'assessore Sorte 4 di 10

Sorte, accompagnato anche questa volta dal consigliere regionale Luca Marsico, ha viaggiato sul treno delle 7.52 dialogando con i pendolari e riscontrando il netto miglioramento della situazione. Ora, infatti, durante gli orari di punta i treni che si fermano a Busto sono sei, alleviando così le problematicità. Secondo i dati della regione migliorata è anche la puntualità dei treni mentre parallelamente  a questo non ci sono stati aumenti del biglietto.

I pendolari hanno comunque sottolineato alcune delle note dolenti che devono ancora essere sanate, dal sovraffollamento delle carrozze (con particolare riferimento al treno delle 7.33) e della sicurezza in stazione dove, soprattutto di notte, la presenza di persone poco raccomandabili aumenta. Un viaggio che ha ribadito quindi l’importanza del comitato per segnalare e continuare ad insistere su ciò che non funziona (non a caso venerdì sera i pendolari incontreranno i candidati sindaci, ndr).

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 14 aprile 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

I pendolari (di nuovo) in viaggio con l'assessore Sorte 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.