Perde la testa e picchia la madre con un martello

Un 40enne ha usato l'arnese avvolto in un asciugamano al culmine di una lite con la donna, poi ha chiamato il 112 e ha confessato agli agenti della Questura. L'accusa è tentato omicidio

martello tentato omicidio varese
Foto varie

Prende a martellate la madre avvolgendo l’arnese in un asciugamano, provocandole gravi lesioni. L’equipaggio delle Volanti della Questura di Varese è intervenuto ieri, martedì, su richiesta del personale del 112, a sua volta contattato da un soggetto che richiedeva assistenza in quanto aveva poco prima aggredito la madre, in via Merini.

Giunti sul posto, mentre i sanitari si apprestavano a fornire le prime cure alla donna, gli agenti della Polizia di Stato hanno identificato il soggetto, italiano di poco più di 40 anni, figlio della vittima.

L’uomo ha apertamente dichiarato che a seguito dell’ennesima lite con la madre aveva perso il controllo e per questo l’aveva colpita ripetutamente con un martello avvolto in un asciugamano; lo stesso mostrava l’arma del delitto e l’asciugamano ai poliziotti, oggetti prontamente sottoposti a sequestro.

La donna, fortunatamente non in pericolo di vita, è stata trasportata in ospedale dai sanitari, mentre il reo è stato arrestato per tentato omicidio aggravato.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.